Viaggi e spedizioni

Dhaulagiri: il racconto di Carlalberto Cala Cimenti

Di Giancarlo Costa

Cala Cimenti in vetta al Dhaulagiri (foto Cimenti)

Il racconto di Carlalberto “Cala” Cimenti, tratto dal suo blog su facebook Cala Cimenti Cmenexperience, della sua salita al Dhaulagiri, montagna himalayana di 8167 metri, il suo terzo ottomila

SABATO 07 OTTOBRE
La sveglia è puntata alle 22:30: quel pomeriggio avevamo programmato di fare acqua fino alle 16:00, poi dormire fino alle 22:00, però abbiamo ritardato molto le operazioni e siamo riusciti a finire col fornelletto solo alle 17:00, così abbiamo spostato la sveglia di ...

Continua a leggere

Cala Cimenti in vetta al Dhaulagiri per la prima discesa in sci

Di Giancarlo Costa

Cala Cimenti in discesa dal Dhaulagiri (1)

Ha realizzato un’impresa al limite dell’impossibile Carlalberto “Cala” Cimenti, alpinista e scialpinista italiano, torinese che vive a Prali in Val Germanasca, che ha salito il suo terzo ottomila, il Dhaulagiri, montagna himalayana di 8167 metri, per poi scenderlo usando gli sci, che è una prima assoluta.

Con lui è salito lo svizzero Matthias Koenig, mentre ha dovuto rinunciare alla cima Davide Gerlero, alpinista cuneese che aveva il progetto di scendere in snowboard. Insieme a loro, idealmente c ...

Continua a leggere

Ore decisive per la spedizione Dhaulagiri First Line

Di Giancarlo Costa

Campo spedizione Dhaulagiri First Line (foto fb Cimenti)

Ore decisive per la spedizione himalayana di Carlalberto “Cala” Cimenti, Davide Gerlero e lo svizzero Matthias Koenig verso il Dhaulagiri, montagna himalayana di 8167 metri, che hanno l’obbiettivo di salire e scendere con sci, Cimenti e Koenig, e snowboard, Gerlero. Dopo un primo tentativo fermatosi a causa di cornici instabili e un ritorno al campo base, i tre sono ripartiti per il tentativo finale, pur tra problemi fisici e stanchezza. Dalla pagina di facebook Cala Cimenti Cmenexperience, ecco il ...

Continua a leggere

E’ partita la spedizione di Cimenti, Gerlero e Koenig verso il Dhaulagiri

Di Giancarlo Costa

Dhaulagiri

E’ partita la spedizione di Carlalberto “Cala” Cimenti, Davide Gerlero e lo svizzero Matthias Koenig verso il Dhaulagiri, montagna himalayana di 8167 metri. L’obbiettivo della spedizione è di salire in vetta e scendere in sci, per Cala Cimenti e Matthias Koenig, e in snowboard per Davide Gerlero, una prima assoluta in discesa.

Per Cala Cimenti si tratta del secondo tentativo su questa montagna dopo quello del 2009, che si è dovuto fermare a poco dalla vetta ...

Continua a leggere

Searching For: le date delle proiezioni del film sullo snowboard

Di Giancarlo Costa

Simon Gruber (foto Bragotto)

Il film sullo snowboard Searching For è pronto per entrare nelle sale a partire da giovedì 13 ottobre 2016 presso il The Garden Film Festival a Grenoble, Francia. Subito dopo arriverà in Italia per le date di Milano e Modena rispettivamente il 22 e il 30 ottobre, per poi chiudere il tour in Austria precisamente ad Innsbruck, il 5 novembre.
Searching For, un mese di riding e filming fra Italia e Austria, Francia e Svizzera, alla ricerca dei migliori spot ...

Continua a leggere

Saluto al Pic Lenin: il racconto della spedizione di Carlalberto “Cala” Cimenti

Di Giancarlo Costa

Verso il Pic Lenin (foto Cala Cimenti)

La salita non è stata semplice, abbiamo dovuto sopportare un forte vento che ha costretto Dino, Joseph e Flavio a lasciare a terra, per strada, lo zaino con gli sci, ed il freddo intenso che alla partenza era di -35°. Nonostante questo, il 25 luglio verso mezzogiorno Maurizio, Dino, Joseph e il sottoscritto siamo in cima al pic Lenin, mentre Flavio arriverà un’ora e mezza più tardi. Solo Natalia, purtroppo, è costretta a tornare indietro a trecento metri dalla ...

Continua a leggere

Maybe, inseguendo lo Snowleopard

Di Giancarlo Costa

Maybe inseguendo lo Snowleopard

Un breve documentario ideato e prodotto da Pillow Lab (www.pillowlab.it), in collaborazione con Ferrino (www.ferrino.it) e Cébé (www.cebe.com), che racconta il progetto dell’alpinista piemontese Carlalberto 'Cala' Cimenti e la sua esperienza nei territori selvaggi dell’Ex Unione Sovietica.

La storia
Carlalberto 'Cala' Cimenti è un alpinista e viaggiatore che, stanco delle esperienze Himalayane, ha deciso di dedicarsi a nuovi orizzonti inseguendo l'onorificenza Snowleopard conferita a chi raggiunge la vetta di tutte ...

Continua a leggere

Sciando sul fuoco: scialpinismo e freeride sull’Etna

Di Giancarlo Costa

Scialpinismo e freeride sull'Etna (foto Marco Tomasello)

L'Etna è sempre stato teatro di miti e leggende: Omero nell'Odissea ne parla come la fucina di Efesto, il gigante ciclope il cui occhio al centro della fronte simboleggiava forse il tremendo cratere del vulcano. L'Etna con i suoi 3340 metri, è il vulcano attivo più alto d'Europa, dal paesaggio arido e lunare in estate e ricoperto da copiose nevicate in inverno. Le ruvide colate laviche diventano un paradiso per gli scialpinisti e freerider: sciare sull ...

Continua a leggere

Snow Leopard Project: Carlalberto Cimenti insieme a Ferrino verso il primo Snow Leopard italiano

Di Giancarlo Costa

Cala Cimenti impegnato nello Snow Leopard

Ultimi giorni di preparativi per lo scialpinista e Ambassador Ferrino Carlalberto “Cala” Cimenti prima della partenza per il Kirghizistan, fissata per il 10 luglio 2014.

La spedizione riprende il progetto Snow Leopard, interrotto lo scorso anno, cominciando con la scalata del Monte Pobeda, altitudine 7439 metri, per poi proseguire con il Communism Peak in Tajikistan, 7495 metri di altezza.

Il progetto Snow Leopard prevede la conquista di tutte e cinque le vette sopra i settemila metri dell’ex Urss. Dal ...

Continua a leggere

Rewoolution Freeride Adventure Raid: tre giorni di freeride tra Cervinia, Zermatt, Champoluc e Gressoney

Di Giancarlo Costa

Rewoolution Freeride Adventure Raid

Tre giorni sulle montagne dominate da Cervino e Monte Rosa sono stati il premio per i vincitori e gli estratti del Rewoolution Winter Raid Dolomiti di Corvara di inizio marzo, un'iniziativa organizzata da Spia Games, l'organizzazione bergamasca che crea eventi multisportivi e supportata da Reda Rewoolution, la ditta biellese che produce capi d'abbigliamento intimo in lana Merinos.

Base logistica dell'evento un grazioso Bed&Breakfast Outdoor ricavato da un tipico “rascard valdostano” nella sperduta frazione Herin di Antey-Saint-Andrè ...

Continua a leggere