Pitturina Ski Race: vincono Michele Boscacci-Manfred Reichegger e Alba De Silvestro-Katia Tomatis.

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza Pitturina Ski Race 2016 (foto Selvatico)
Partenza Pitturina Ski Race 2016 (foto Selvatico)

I portacolori del Centro Sportivo Esercito Michele Boscacci e Manfred Reichegger vincono l’ottava edizione della Pitturina Ski Race gara di scialpinismo a squadre corsa sulle nevi delle piste da sci della Ski Area di Padola. In campo femminile salgono sul gradino più alto del podio l’atleta di casa Alba De Silvestro in coppia con la piemontese Katia Tomatis.
Un’edizione particolare quella che ieri pomeriggio ha preso il via a Padola, un’edizione che a causa delle stravaganze dell’inverno ha dovuto svolgersi sulle piste della Ski Area di Padola. Le tracce della gara originale che corrono sulle creste di confine di cima Vallona e della Pitturina si rivedranno nel 2017.
La partenza, data quando le luci rosse del tramonto iniziavano colorare il Passo della Sentinella, il Popera e Croda da Campo, ha visto subito la squadra formata da Michele Boscacci, neo campione europeo di scialpinismo e Manfred Reichegger, prendere il comando della gara. Il percorso aveva un dislivello positivo di 2200 metri, diluito in tre salite da 740 metri. Il punto nevralgico della gara era posto ai 2000 metri di quota nei pressi del Rifugio Col d’la Tenda dove gli atleti sono transitati tre volte.
Al primo cambio pelli è stata la squadra del Centro Sportivo Esercito a transitare in testa, inseguita da Pietro Lanfranchi (Valgandino) e Tadei Pivk (US Aldo Moro). In terza posizione hanno iniziato a scendere Ivo Julian (Bogn Da Nia) e Thomas Trettel (Cauriol).
In campo femminile sono state Alba De Silvestro (Dolomiti Ski Alp) e Katia Tomatis (Tre Rifugi) a scandire il ritmo per tutta la durata della gara inseguite da Raffaella Rossi (SC Valtartano) e Laura Besseghini (SC Sondalo).
Tornando alla gara maschile i battistrada non hanno avuto nessun problema a mantenere la leadership anche nella seconda e terza salita, anzi sono riusciti a guadagnare secondi preziosi lungo ogni salita.
Gli azzurri Boscacci-Reichegger hanno tagliato il traguardo con il tempo di 1:57’37’’ alle loro spalle hanno confermato la seconda posizione Pietro Lanfranchi e Tadei Pivk. Ivo Julian e Thomas Trettel completano il podio con il tempo di 2:07’20’’.
Nella gara rosa la giovane Alba De Silvestro davanti al pubblico di casa taglia vittoriosa il traguardo con la compagna di squadra Katia Tomatis, fermando il cronometro in 2:28’20’’. Alle loro spalle con il tempo di 2:35’24’’ giungono Raffaella Rossi e Laura Besseghini. Il podio è completato da Cecilia De Filippo e Martina De Silvestro (sorella della vincitrice).
Le premiazioni, il pasta party e la festa di chiusura si sono svolte al PalaPitturina di Sega Digon, la località che in tutti questi anni ha reso unica la Pitturina.

Classifica Maschile
1. Michele Boscacci - Mandred Reichegger, 1:57’37’’;
2. Pietro Lanfranchi - Tadei Pivk, 1:58’57’’;
3. Ivo Zulian - Thomas Trettel, 2:07’20’’.
Classifica Femminile
1. Alba De Silvestro - Katia Tomatis, 2:28’20’’;
2. Raffaella Rossi - Laura Besseghini, 2:35’24’’:
3. Cecilia De Filippo - Martina De Silvestro 2:46’44’’.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti