Nel Gran Sasso Twin Cup successo di Carlo Colaianni-Marco Daniele, l’Abruzzo Snow Alp Trophy a Giordano De Vecchi

Di GIANCARLO COSTA ,

Gran Sasso Twin Cup e Abruzzo Snow Alp Trophy (7)
Gran Sasso Twin Cup e Abruzzo Snow Alp Trophy (7)

Una giornata spaziale, fatta di cielo blu e montagne innevate come meringhe, ha accolto scialpinisti e snowboarder-alpinisti che si sono cimentati oggi domenica 9 aprile a Campo Imperatore nella Gran Sasso Twin Cup e Abruzzo Snow Alp Trophy; due gare, una a coppie di scialpinismo e una individuale di snowboard-alpinismo. Ancora una volta l’Abruzzo sportivo e appassionato di montagna si è dato da fare per la riuscita di questa manifestazione che chiude la lunga stagione dello skialp e snowalp agonistico, con il circuito Skialpdeiparchi-La Sportiva-Ski Trab, sugli Appennini centrali, tra Abruzzo, Lazio, Marche e Molise. Un Abruzzo sportivo che in questo settore ha un nome e un cognome, Igor Antonelli e Live Your Mountain, anima e cuore delle attività outdoor di montagna con il supporto odierno, a Campo Imperatore di dello Sci Club Paganica e della Guida Alpina Leandro Giannangeli in qualità di responsabile del percorso.

Un percorso di notevole sviluppo, circa 12 km, con 1000 metri di dislivello e 3 salite con altrettante discese, quindi 5 cambi di assetto, è stato teatro della gara odierna, con la novità della partenza in discesa dalla chiesetta di Campo Imperatore sulla strada innevata , la successiva risalita al Monte Scindarella, per poi scendere nella fossa di Paganica, risalita sulla cresta del Monte Scindarella, per la bella discesa che riportava nella zona a valle degli impianti sciistici, da qui ultimo cambio d’assetto e salita verso l’arco del traguardo griffato La Sportiva a Campo Imperatore.
Partenza differenziata di 5 minuti tra la Gran Sasso Twin Cup, gara a coppie FISI, e la Abruzzo Snow Alp Trophy, gara individuale di snowboard-alpinismo, aperta anche agli sciatori, con una cinquantina di concorrenti in totale.

Vincono, nonostante il rimescolamento iniziale dovuto alla partenza in discesa, i due giovani dello Sci Club Gran Sasso Piana dei Navelli Carlo Colaianni e Marco Daniele in 1h19’10”, secondi Daniele Urbani-Igor Antonelli in 1h20’29”, terzi Mosca Fabio-Mosca Federico in 1h26’06”, quarti Ciuffetelli Luca-Tartaglia Giampiero in 1h26’48” e quinti Novaria Alessandro-De Paulis Davide in 1h28’19”. Si aggiudicano la gara femminile Francesca Ciaccia e Sara Marini in 2h34’.

Nell’Abruzzo Snow Alp Trophy, gara di snowboard-alpinismo, successo di Giordano De Vecchi, bergamasco del BAZ Snowboard Team, in 1h21’34”, 2° Giancarlo Costa in 1h28’58”, 3° Luca Borgoni in 1h31’05”, 4° Giuseppe Guerra in 1h40’35”, 5° e 6° Giacomo e Fabrizio Giacomini in 3h04’17”.

In allegato le foto della manifestazione.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti