La carica dei 101 a San Giacomo di Roburent: vittoria di Barazzuol e Musso nello Skialp, Paluzzi e Sereno nel Running

Di GIANCARLO COSTA ,

Apertura Cronoscalata Monte Alpet (foto organizzazione)
Apertura Cronoscalata Monte Alpet (foto organizzazione)

Si è disputata venerdì 22 febbraio in località Cardini a San Giacomo di Roburent in provincia di Cuneo, la gara notturna Cronoscalata del Monte Alpet, sulle piste da sci della stazione monregalese.
Un format da studiare e replicare anche in altre località delle Alpi Occidentali, quello delle gara notturne sulla neve, che oltre agli scialpinisti classici, qui è aperto ai corridori e ai ciaspolatori. Il merito di questa novità va tutto agli organizzatori dello Sci Club Ceva, del CAI Ceva, ai quali si sono aggiunti la Società Podistica Val Tanaro e l’AIDO Ceva, che fa opera meritoria nella sensibilizzazione alla donazione degli organi. Uno spirito di collaborazione tra le diverse realtà associative della zona, che sono riconosciute e premiate dai 101 iscritti, che tra l’altro oltre al “cena party” sostanzioso presso l’Albergo Alpino di Cardini, difficilmente sono tornati a casa a mani vuote, tra premi di partecipazione, premiazione delle varie categorie e sorteggio finale.

La gara ha subito un rinvio rispetto alla data originale del 25 gennaio, comunque in una serata stupenda per temperatura e visibilità notturna, con le luci del Monregalese a far da sfondo alle fatiche degli atleti, sono stati 3,8 i chilometri percorsi, circa 600 i metri di dislivello in salita oltre ai 150 metri della discesa che si doveva affrontare dopo una decina di minuti di gara.

Partenza di fronte all’albergo Alpino di località Cardini, tutti di corsa su asfalto per circa 300 metri, poi su per le piste da sci. Gara di livello sia nello scialpinismo che nel running.

Nello scialpinismo, partenza a razzo dei favoriti, con Filippo Barazzuol dello sci cub Prali, reduce dai 3 giorni di gara della Transcavallo, che recuperate le energie, in 28’13”, supera la concorrenza di Marco Testino, 2° come nel 2018, in 30’35” e Alberto Fazio che in 32’18” completa il podio. La top ten di serata recita Stefano Camiglio 4° in 32’21”, Fabrizio Armando 5° in 32’31”, Maurizio Basso 6° in 32’34”, Fulvio Fazio 7° in 33’26”, Silvio Gastaldi 8° in 33’58”, Gianluca Iavelli 9° in 34’06” e Mauro Canale 10° 34’12”. Nella categoria Amatori successo di Manuele Ferrero in 35’25”.

La gara femminile è stata vinta da Chiara Musso dello sci club Tre Rifugi in 38’44”, su Martina Chialvo seconda in 38’59”, Barbara Moriondo terza in 44’17” e Martina Giraudo quarta in 50’46”. Nelle Junior vittoria di Francesca Zucco in 39’15”, seconda Petra Tesio in 43’12”.

Gara combattuta anche nel Running, con i primi 4 in 50 secondi. Successo per Silvio Paluzzi in 34’00”, 2° Fabio Franco in 34’05”, 3° Salvatore Ragonese in 34’20”, 4° Giancarlo Costa in 34’52” (Primo Master) e 5° Matteo Sereno in 36’30”. Al femminile successo di Giulia Sereno del Val Tanaro in 45’06”.

Nella gara con le racchette da neve successo maschile di Andrea Sommariva in 39’34” e femminile di Marta Fazio in 1h11’56”.

In allegato alcune foto della Cronoscalata del Monte Alpet e la classifica completa.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti