Itineriario sci e snowboard-alpinismo: Gran Rossa (quota 2865 m) da Champorcher (AO)

Di GIANCARLO COSTA ,

19 Salita verso il Colle e la Gran Rossa
19 Salita verso il Colle e la Gran Rossa

INIZIO ESCURSIONE: Champorcher, loc. Chardonney (quota 1455 m)

ACCESSO: Per arrivare a Champorcher, uscire a Pont Saint Martin sull’autostrada A6 Torino-Aosta, quindi risalire la statale fino a Hone, dopo il forte di Bard, e prendere la strada che risale la valle di Champorcher fino al capoluogo, quindi continuare fino al piazzale degli impianti, in località Chardonney e parcheggiare.

DISLIVELLO: 1400 metri circa

DIFFICOLTA’: Medio Sciatore o Snowboarder Alpinista

PERIODO CONSIGLIATO: da dicembre ad Aprile

ATTREZZATURA: da scialpinismo o snowboard-alpinismo o racchette da neve

CARTOGRAFIA: IGC 1:50000 Ivrea, Biella e Bassa Valle d’Aosta

INDIRIZZI UTILI: web www.champorcherski.it

Pro Loco Champorcher tel 012537134

Comune di Champorcher tel 012537106

Comunità Montana Monte Rosa via Roma 7 11020 Donnas (AO) tel 0125807873

www.rifugidellarosa.it

Rifugio Dondena tel. 3472548391 - 3482664837

Soccorso 118

DESCRIZIONE

La valle di Champorcher offre numerosi itinerari per lo scialpinismo, con la possibilità di utilizzare gl'impianti di risalita delle funivie di Champorcher fino a Cimetta Rossa, per poi scendere verso Dondena, oppure di parcheggiare a Mont Blanc (quota 1700 m) e salire per la strada che porta a Dondena, dove c'è l'omonimo rifugio. In questo caso, la salita della Gran Rossa (quota 2865 m) è stata fatta partendo dal piazzale degli impianti e seguendo l'itinerario di risalita scialpinistico che tocca solo brevemente e nella prima parte le piste da sci, costeggiandole usando il sentiero estivo. Prima di Laris, sulla destra un cartello indica Dondena, con un traverso e una leggera discesa di arriva alla base dello skilift, quindi un ponticello (Ponte delle Maddalene), consente di attraversare il torrente e di salire verso la strada innevata di Dondena. Arrivati a Dondena, spiazzo riconoscibile per la cartellonistica che indica i possibili itinerari, svoltare a destra e risalire la strada fino ad una baita, da qui fare traccia e inoltrarsi nel vallone che porta al Colle della Gran Rossa. La parte mediana rocciosa richiede neve abbondante ma sicura. Superata questa zona, appare evidente la salita prima al Colle Gran Rossa e poi seguendo la cresta sulla destra, alla vetta Gran Rossa.

In discesa seguire l'itinerario di salita al contrario

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti