Itinerari Sci e Snowboard Alpinismo – Col Larissa, Bec Mulère, Tzan Tzevrie - Champorcher (Valle d’Aosta)

Di GIANCARLO COSTA ,

Apertura-itinerario-Col Larissa, Bec Mulere, Tzan Tzevrie
Apertura-itinerario-Col Larissa, Bec Mulere, Tzan Tzevrie

INIZIO ESCURSIONE: Champorcher, loc. Chardonney

ACCESSO: Per arrivare a Champorcher, uscire a Pont Saint Martin sull’autostrada A6 Torino-Aosta, quindi risalire la statale fino a Hone, dopo il forte di Bard, e prendere la strada che risale la valle di Champorcher fino al capoluogo, quindi continuare fino al piazzale degli impianti, in località Chardonney e parcheggiare.

DISLIVELLO: in salita 400 metri, in discesa 1400 metri circa DIFFICOLTA’: Medio Sciatore o Snowboarder Alpinista

PERIODO CONSIGLIATO: da Gennaio a Marzo

ATTREZZATURA: da scialpinismo o snowboard-alpinismo

CARTOGRAFIA: IGC 1:50000 Ivrea, Biella e Bassa Valle d’Aosta

INDIRIZZI UTILI: web www.valledichamporcher.it, Pro Loco Champorcher tel 012537134, Comune di Champorcher tel 012537106, Comunità Montana Monte Rosa via Roma 7 11020 Donnas (AO) tel 0125807873, Soccorso 118

DESCRIZIONE ITINERARIO

Quest'itinerario prevede 2 discese di eccellente qualità nel comprensorio di Champorcher. E’ facoltativo l’uso degli impianti per la salita fino a Cimetta Rossa, punto culminante degli impianti di Champorcher. Senza l’uso degl’impianti sono da mettere in conto anche i circa 1000 metri di salita da Chardonney a Cimetta Rossa. Da Cimetta Rossa iniziare a scendere, tagliando in diagonale sulla propria destra, nel vallone del Gran Comba. Arrivati ad un punto morto della discesa, in prossimità dei tralicci dell’alta tensione, cambiare l’assetto e predisporsi alla salita. Con lunghi diagonali portarsi verso il Col Larissa (quota 2581 m.), punto di confine con la Val Soana ed il Piemonte. A questo punto iniziare la discesa e se si ha voglia, quasi subito risalire un’evidente cresta, il Bec Mulère (quota 2641), per scendere da uno dei canali. Scendere nel canale del Col Larissa, quindi anziché rientrare sulle piste, continuare a tagliare in diagonale tra boschi e canalini, fino alla partenza della seggiovia più breve al Pian Larissa (quota 1950 m.). Da qui salire per un bosco, facendo una lunga diagonale, che necessita di neve sicura, che porta ad un evidente colletto, dal quale inizia la discesa per un ampio canalone denominato Tzan Tzevrie, che porta sulle piste di fondo di Champorcher. Il canalone necessita di molta neve, che copra le pietre ed i buchi, ma dev’essere assestata, come in questo caso, visto che era gia scesa una valanga nella parte bassa. Dalle piste di fondo rientrare al piazzale degli impianti.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti