Campionati italiani in Val Martello: scudetto al Centro Sportivo Esercito con Boscacci-Magnini e De Silvestro-Murada

Di GIANCARLO COSTA ,

Alba De Silvestro e Giulia Murada Campionesse Italiane di scialpinismo (foto de silvestro)
Alba De Silvestro e Giulia Murada Campionesse Italiane di scialpinismo (foto de silvestro)

In Alto Adige, per la precisione in Val Martello, si sono assegnati i titoli italiani a squadre di scialpinismo con la gara Marmotta Trophy. Doppietta del Centro Sportivo Esercito di Courmayeur sia al maschile che al femminile.

Michele Boscacci e Davide Magnini hanno vinto su Alex Oberbacher-William Boffelli secondi a 2’23”, con il podio completato da Valentino Bacca-Federico Nicolini terzi a 6’36”, con Lanfranchi-Giacomelli quarti e Antonioli-Beccari quinti.
Nella gara Master vittoria di Graziano Boscacci con Paolo Venturini.

Nella gara femminile titolo tricolore per Alba De Silvestro e Giulia Murada su Elena Nicolini-Corinna Ghirardi seconde a 1’52” e Giorgia Felicetti-Margit Zulian terze a 11’, completano la top five Malacarne-Orlandi quarte e Sartogo-Kollarova quinte.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti