Youth International Meeting Alta Valtellina 2011, si accendono i riflettori per lo scialpinismo giovanile.

Di GIANCARLO COSTA ,

Youth International Meeting Alta Valtellina 2011
Youth International Meeting Alta Valtellina 2011

Il calendario internazionale delle competizioni che possono vantare il riconoscimento da parte della ISMF si aprirà questa sera con la prima prova del Meeting Alta Valtellina riservato alle categorie giovanili. Il quartier generale della manifestazione sarà l’Hotel Cepina, mentre le gare si disputeranno nel comprensorio sciistico di Valfurva.

L’obiettivo del Meeting, organizzato dallo Sci Club Alta Valtellina, non è prettamente agonistico, non si cercherà il risultato cronometrico, l’intento sarà quello di far crescere e di avvicinare i ragazzi allo scialpinismo.

L’appuntamento internazionale inizierà questa sera a Santa Caterina, una prova sprint con circa cento metri di dislivello. Gli organizzatori pensano che il tempo di percorrenza possa essere di circa cinque minuti. Il secondo giorno i giovani gareggeranno in una sorta di rally.

All’inizio ci sarà un trasferimento poi inizieranno le prove tecniche da affrontare in coppia, lasciando da parte l’egoismo e mettendosi a servizio del proprio compagno. Inoltre ci saranno delle prove cronometrate sia in salita sia in discesa. Purtroppo a causa delle condizioni di scarso innevamento le prove si disputeranno in pista. Il meeting si chiuderà con la prova individuale, i cadetti dovranno affrontare seicento metri di dislivello, mentre gli Junior gareggeranno su un tracciato di ottocento metri.

L’internazionalità dell’evento è confermata dalla presenza delle squadre francesi, spagnole, e polacche.

Il presidente dell’ISMF, la Federazione Internazionale di scialpinismo, Armando Mariotta, sarà presente a Bormio sabato sera alle ore 21 nella serata dedicata all’analisi dei vari aspetti dello scialpinismo giovanile e domenica sul percorso della gara individuale.

«Crediamo molto in questi appuntamenti». Ha detto Mariotta. «Per continuare a percorrere la strada verso le Olimpiadi dobbiamo incentivare e far crescere il movimento dei giovani verso lo scialpinismo. Purtroppo in queste settimane la neve si fa desiderare, ma lo Sci Club Alta Valtellina ha fatto l’impossibile per presentare percorsi all’altezza dell’evento nel quale si misureranno le nuove leve di questa incredibile disciplina».

Fonte ISMF

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti