World Cup Skialp 3 Presolana: gli Sprint vincenti della francese Laetitia Roux e del tedesco Josef Rottmoser

Di GIANCARLO COSTA ,

Skialp o Skicross?
Skialp o Skicross?

Sci Club 13 & Cai Clusone avevano promesso spettacolo e così è stato. Una giornata da favola, un’organizzazione impeccabile e una giornata da cartolina hanno regalato un esordio da ricordare per la prima delle due giorni di Coppa del Mondo Skialp in programma in Alta Val Seriana. Dopo la suggestiva presentazione di venerdì sera in Piazza Manzù a Clusone, il gotha mondiale della specialità si è trasferito al Passo della Presolana per una gara sprint che ha regalato emozioni a ripetizone. Su tutti hanno trionfato la transalpina Laetitia Roux, il tedesco Josef Rottmoser, lo junior transalpino Corentin Cerruti e la sua pari categoria andorrana Inka Naudi Belles.

Nella suggestiva location di Donico pubblico della grandissime occasioni e un contesto davvero spettacolare a salutato e applaudito le performance dei 58 senior e 22 junior a rappresentanza di 13 nazioni. In un campo gara soleggiato e visibile in ogni suo punto, insieme alla passione e professionalità messa in campo dal comtato organizzatore, è stato premiato dalla numero uno al mondo Laetitia Roux che, senza mezzi termini ha dichiarato: «Complimenti, questa è stata la più bella gara dell’anno».

LA CRONACA: Nelle prove di qualificazione, lo svizzero Andrea Steindl ha subito dato fuoco alle polveri facendo registrare il migliore tempo di qualifica. Bene anche il suo connazionale Yannik Ecoueur e il tedesco campione del mondo Josef Rottmoser. In casa Italia quarta piazza momentanea di Manfred Reichegger e 10° tempo di Robert Antonioli. A seguire 13° tempo dell'idolo di casa Pietro Lanfranchi, 15° Denis Trento, 19° di Damiano Lenzi, 20° di Michele Boscacci, 21° di Davide Galizzi. Fuori per penalità cronometrica il piemontese Matteo Eydallin.

Al femminile parte subito forte la transalpina Laetitia Roux che mette in fila la svizzera Mirelle Richard e l'azzurra Elena Nicolini. 7° tempo per Gloriana Pelissier e 9ª piazza per l'espoir Alessandra Cazzanelli. In prova giovani migliore crono parziale quello del francese Coretin Cerutti; buona prova anche per il tedesco Anton Palzer 2° e Stefano Stradelli 3°. Seguono Nadir Maguet 5°, Luca Faifer 6° e Federico Nicolini 7°.

LE SEMIFINALI: Sempre combattute le batterie con esclusioni eccellenti. Alla fine Robert Antonioli vince facile su Marcel Martin e Andreas Steindl. Nella seconda frazione Josef Rottmoser ha infilato William Bon Mardion & Yannik Ecoeur. Al femminile, passano alla finalissima Laetitia Roux, Emilie Gex Fabry, Melanie Bernier, Mirelle Richard, Elena Nicolini e Nina Silitch

FINALE JUNIOR F: Vince l'andorrana Inka Naudi Belles sull'azzurra Alba De Silvestro. Terza piazza per la francese Sophie Mollard che nello skating finale ha fulminato la nostra Natalia Mastrota

FINALE JUNIOR M: Vince il francese Corentin Cerruti su tedesco Anton Palzer e l'azzurro Luca Faifer

FINALE SENIOR DONNE: Dopo una partenza sprint dell'americana Nina Silitch, si presenta al traguardo in solitaria la francese Laetitia Roux. Seconda piazza per la svizzera Mirelle Richard che precede la connazionale Emile Gex Fabry..

FINALE SENIOR UOMINI: Super sfida tra gli uomini jet della sprint con il tedesco Josef Rottmoser che vince sullo svizzero Marcel Marti e sull'italiano Robert Antonioli

DOMANI GRAN FINALE CON LA PROVA INDIVIDUALE:

Messa in archivio questa prima giornata che ha regalato il pieno di consensi agli uomini di Sci Club 13 & Cai Clusone, supportati in tutto dalla famiglia Castelletti, domani si ricomincia con la gara più attesa, quella individuale con partenza e arrivo a Donico. Il via, alla base degli impianti sarà dato alle ore 9. Previsti differenti percorsi a seconda delle categorie con un’unica costante, la Presolana che farà da suggestivo scenario a questa terza tappa di coppa del mondo. «Il tracciato più lungo, quello senior maschile ha uno sviluppo di 1800m spalmato su tre salite altrettante discese – ha confermato il direttore gara Rino Calegari -. Tra prova di Coppa e gara di contorno aperta ai tesserati Fisi avremo ai nastri di partenza oltre 300 concorrenti». E se gli atleti avranno di che gioire grazie ad un percorso tecnico e spettacolare, il pubblico potrà seguire la gara sia portandosi lungo il precorso sia stando comodamente in zona arrivo: «Si è puntato sulla mediaticità – ha continuato Ivan Scandella dello sci Club 13 -. Anche stando comodamente in zona arrivi si avrà una chiara visione dell’andamento gara e si potranno seguire le gesta di questi grandi campioni».

Fonte Maurizio Torri sportdimontagna.com

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti