Ultima tappa di FIS Roller Ski World Cup al via in Val di Fiemme: Mattia Pellegrin (ITA) e Linn Soemskar (SWE) conquistano la Uphill

Di GIANCARLO COSTA ,

Il vincitore Mattia Pellegrin (foto Newspower)
Il vincitore Mattia Pellegrin (foto Newspower)

L’ultima tappa della FIS Roller Ski World Cup si è aperta oggi in Trentino con la prova Uphill in tecnica classica, di scena in Val di Fiemme. Gli specialisti del cross country estivo e tanti fondisti “prestati” allo ski roll si sono dati battaglia lungo i 10,4 km di percorso che portavano da Ziano di Fiemme sino ai 1365 metri di quota di Bellamonte, sopra Predazzo. La gara presentava un dislivello di 552 metri, sicuramente non trascurabile per questo genere di prove e sul traguardo sono state tante le sorprese. La prima, la più bella, è arrivata dal moenese Mattia Pellegrin che, nonostante sia un portacolori della nazionale di sci di fondo, ha saputo mettersi alle spalle tanti specialisti dello ski roll come lo svedese Marcus Johansson, attuale leader di Coppa del Mondo e vicinissimo al successo finale dopo il secondo posto odierno. Il podio è stato completato dal russo Anton Shatagin, mentre in campo femminile si è imposta la svedese Linn Sömskar davanti alla russa Jambaeva e alla compagna di squadra Elin Mohlin, quarta e migliore delle azzurre la veronese Lucia Scardoni. Nella gara Junior altro successo inaspettato per lo svedese Alfred Buskqvist che ha superato per soli 3’’ il connazionale Marcus Fredriksson, con il russo Nischakov al terzo posto e l’altoatesino Stefan Zelger quarto e primo degli italiani. Fra le donne, invece, il successo è andato alla russa Polina Soskova che è arrivata davanti a due atlete di casa, anch’esse fondiste e inaspettatamente sul podio: Ilenia Defrancesco, di Masi di Cavalese, e la moenese Caterina Ganz.

Le prime atlete a partire sono state le Junior e poi a ruota tutti gli altri che uno alla volta lasciavano lo start di Ziano per puntare verso Predazzo prima, e poi verso la salita che conduce a Bellamonte, sede della finish line. L’aria frizzantina di settembre ha accolto gli arrivi dei primi atleti mentre sin dai primi rilevamenti intermedi si è capito che la statuaria svedese Sömskar era una delle papabili favorite per il successo finale, transitando sempre per prima agli intertempi. La sensazione si è tramutata in realtà al traguardo, quando la Sömskar ha concluso con il tempo di 34’29’’54 distanziando di quasi 48’’ la russa Jambaeva e di oltre un minuto la compagna di squadra Mohlin, terza. Medaglia di legno per la veronese Lucia Scardoni, quarta e migliore delle italiane. La leader di Coppa del Mondo Konohova è giunta al sesto posto davanti alla fiemmese Giulia Stürz ha conquistato punti preziosi in vista dell’ultima prova, la sprint di domani. Insieme alla Sömskar si sono intensificati gli arrivi delle Junior e anche qui il successo della russa Soskova è stato netto con 45’’ di margine su Ilenia Defrancesco e 1’24’’ su Caterina Ganz, terza.

Dopo le donne è stato il turno degli uomini e Mattia Pellegrin ha fatto fermare il cronometro sul tempo di 30’04’51 distanziando di 30’’ Marcus Johansson e di 31’’ il russo Shatagin. Per Johansson ora il successo in Coppa è davvero vicino perché il suo diretto avversario, l’azzurro Simone Paredi, ha concluso al nono posto la prova odierna. Grande sorpresa per Pellegrin nell’immediato dopo gara: “Non mi aspettavo di vincere, soprattutto perché la scorsa settimana a Sovere ero andato male. Ho visto subito che nel tratto in pianura andavo bene, non pensavo proprio di arrivare davanti a tutti gli skirollisti, però la vittoria fa sempre piacere, soprattutto in casa di fronte alla famiglia”. Nella gara Junior sono stati gli svedesi a menare le danze con Alfred Buskqvist bravo a vincere per soli 3’’ di margine sul compagno di squadra Fredriksson, con il podio completato dal russo Andrey Nischakov. Miglior italiano è stato l’altoatesino Stefan Zelger che ha concluso la prova al quarto posto.

I titoli individuali della FIS Roller Ski World Cup 2014 verranno assegnati domani con la gara sprint di 200 metri, dove i “velocisti” potranno guadagnare alcuni dei punti che oggi hanno lasciato per strada. Lo start è fissato per le 15.00 a Ziano di Fiemme e si tratta dell’ultima occasione per rimontare posizioni nella classifica individuale, mentre domenica le staffette assegneranno punti solo per il ranking a squadre.

Questa tappa di Coppa del Mondo, organizzata da Nordic Ski Fiemme, è anche test event in vista dei Campionati del Mondo di Ski Roll 2015 che si terranno proprio in Val di Fiemme.

Info: www.fiemmeworldcup.com 

Classifiche Uphill C - Interval Start:

Ladies Junior

1 Soskova Polina Rus 38:46.25 100 Punti; 2 Defrancesco Ilenia Ita 39:31.25 80 Punti; 3 Ganz Caterina Ita 40:10.62 60 Punti; 4 Lipatova Alena Rus 40:19.72 50 Punti; 5 Chvanova Tatiana Rus 40:52.01 45 Punti; 6 Malagoni Giulia Ita 41:04.05 40 Punti; 7 Letucheva Olga Rus 41:21.17 36 Punti; 8 Antoniol Erica Ita 42:00.22 32 Punti; 9 Paltrinieri Ilaria Ita 42:01.84 29 Punti; 10 Bolzan Lisa Ita 42:34.00 26 Punti

Ladies Senior     

1 Soemskar Linn Swe 34:29.54 100 Punti; 2 Jambaeva Tatjana Rus 35:17.46 80 Punti; 3 Mohlin Elin Swe 35:36.52 60 Punti; 4 Scardoni Lucia Ita 36:26.02 50 Punti; 5 Prochazkova Alena Svk 36:54.49 45 Punti; 6 Konohova Ksenia Rus 37:53.77 40 Punti; 7 Stuerz Giulia Ita 38:15.08 36 Punti; 8 Grushina Anna Rus 38:46.95 32 Punti; 9 Pellegrini Sara Ita 39:04.67 29 Punti; 10 Debertolis Ilaria Ita 39:27.50 26 Punti

Men Junior

1 Buskqvist Alfred Swe 31:45.89 100 Punti; 2 Fredriksson Marcus Swe 31:49.00 80 Punti; 3 Nischakov Andrey Rus 32:21.55 60 Punti; 4 Zelger Stefan Ita 32:54.19 50 Punti; 5 Mitin Alexey Rus 33:23.78 45 Punti; 6 Dalla Via Alberto Ita 33:41.03 40 Punti; 7 Bikse Indulis Lat 33:51.69 36 Punti; 8 Gabrielli Giacomo Ita 35:07.90 32 Punti; 9 Bezgin Ilia Rus 35:19.37 29 Punti; 10 Mosele Marco Ita 35:47.93 26 Punti

Men Senior 

1 Pellegrin Mattia Ita 30:04.51 100 Punti; 2 Johansson Marcus Swe 30:35.11 80 Punti, 3 Shatagin Anton Rus 30:35.92 60 Punti; 4 Gustafsson Victor Swe 30:50.60 50 Punti; 5 Norum Robin Swe 31:07.94 45 Punti; 6 Solodov Ivan Rus 31:11.60 40 Punti; 7 Bonaldi Sergio Ita 31:26.67 36 Punti; 8 Ploskonosov Dmitriy Rus 31:40.53 32 Punti; 9 Paredi Simone Ita 31:55.75 29 Punti; 10 Orlandi Luca Ita 32:11.14 26 Punti

Fonte Newspower

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti