Tutto pronto in Val Formazza per la Opa Continental Cup del 19 e 20 dicembre

Di GIANCARLO COSTA ,

Francesca Franchi a Riale (foto Luigi Framarini)
Francesca Franchi a Riale (foto Luigi Framarini)

Mancano solo pochi giorni alla seconda prova di Coppa Europa – Opa Continental Cup, in programma sabato 19 e domenica 20 dicembre nella meravigliosa conca di Riale Formazza, nell’Alto Piemonte, a oltre 1.700 m di quota.
Saranno circa 250 gli atleti provenienti da tutta Europa che si daranno battaglia nell’impianto formazzino, divenuto ormai da tempo uno dei punti di riferimento dello sci di fondo agonistico e amatoriale in Italia. I paesi rappresentati sono al momento: Italia, Andorra, Austria, Francia, Germania, Liechtenstein, Repubblica Ceca, Slovenia, Spagna, Svizzera.
Non mancheranno, tra gli atleti italiani, la vincitrice della 10 km nella precedente prova di OPA Cup, a Goms (SUI), Francesca Franchi, la Junior Lucia Isonni, 2^ nella Sprint a Goms, lo Junior Nicolò Cusini 3^ nella 10 km e 2^ nella Sprint in Svizzera, e Matteo Ferrari, 3^ nella Sprint.

Il programma in Val Formazza

La gara sprint, inizialmente prevista per venerdì 18, è stata eliminata, d’accordo con la FISI, e quindi le gare si disputeranno solamente sabato e domenica.
Il 19 sarà dedicato alla tecnica classica con una 5 km individuale per la categoria femminile Under20, una 10 km individuale per le categorie maschile U20 e femminile e una 15 km individuale maschile.
Domenica 20 sarà la volta della tecnica libera e delle mass start: 10 km femminile U20, 15 km maschile U20 e femminile e 20 km maschile.
Tutte le gare si disputeranno sul medesimo anello di 5 km ricavato nel Centro del Fondo di Riale.
Un evento COVID Free
Formazza Event e Sci Club Formazza, che organizzano l’evento sotto l’egida di FIS e FISI, stanno approntando un piano dettagliato per far si che la prova di Coppa Europa possa svolgersi nel pieno rispetto delle norme nazionali anti COVID; il piano, teso alla creazione di una “bolla” in cui si muoveranno atleti e addetti, prevede tra l’altro distanziamento, l’uso della mascherina in tutte le fasi pre e post gara, la redazione di documentazione utile per il tracciamento.
“La sfida accettata da Formazza Event un mese fa – conferma il presidente Gianluca Barp – per l’organizzazione di questa prova di OPA Cup sta dando i suoi frutti, sia in termini di visibilità per il nostro territorio, sia grazie alle ricadute dirette sulle attività ricettive locali grazie alla presenza per alcuni giorni di circa 300 persone, tra atleti e staff, in un momento così difficile per chi vive di turismo. Siamo particolarmente orgogliosi di questo aspetto, che dà un senso a tutti i nostri sforzi. In questi giorni stiamo approntando il tracciato, la zona warm up e i box sciolinatura: tutto sta procedendo secondo programma. Non vediamo l’ora che arrivino sabato e domenica!”

Fonte ComunicatIVO Sport & Business

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti