Tour de ski di skiroll: vittorie di Gjerdalen e Prochazchova, Lisa Bolzan quinta e Matteo Tanel quarto

Di GIANCARLO COSTA ,

Gjerdalen in testa alla Fiemme Rollerski Cup (foto newspower)
Gjerdalen in testa alla Fiemme Rollerski Cup (foto newspower)

Tord Asle Gjerdalen è già pronto per la Marcialonga e va a prendersi anche il Tour de Ski di skiroll in versione estiva. Tra Ziano di Fiemme e l’Alpe Cermis (TN) si è svolta la seconda edizione, finale di Coppa del Mondo di skiroll, dei challenge Guide World Classic Tour e Mini Rollerski Tour Trentino, e prova popular aperta a tutti gli amatori. E nell’aggiudicarsi la prestigiosa prova élite Gjerdalen ha dato spettacolo, precedendo il francese Bastien Poirrier e l’altro norge Joar Thele. Tra le donne applausi per Astrid Oyre Slind, brava a domare la ‘mai doma’ polacca Justyna Kowalczyk e Kari Gjeitnes.

Nella sfida di Coppa del Mondo ha invece trionfato Evgenj Dementiev (RUS) su Robin Norum e Victor Gustafsson, con successo al femminile di Alena Prochazkova (SVK) su Julia Angelsioe e Sandra Schuetzova, mentre le prove junior sono state appannaggio dei due svedesi Johan Ekberg e Moa Hansson.
Non hanno disatteso le aspettative nemmeno le competizioni popular long distance di 50 km, con trionfo di Simone Varesco e Paola Beri, e popular short di 20 km: applausi per Fabian Kramer e Magdalena Kobieluse.
Conquiste assolute dunque di Astrid Oyre Slind su Kari Gjeitnes (la quale si consola con il premio sprint) tra le donne del Guide World Classic Tour, mentre tra i maschi la vittoria di Gjerdalen non serve a conquistare il challenge, e il successo finale va ad Anders Mølmen Høst.

Per quanto riguarda il Mini Tour Rollerski Trentino il re e la regina sono gli stessi: Evgenj Dementiev: “Ormai sono abituato al Cermis ma ogni volta è più complessa, ora sono ufficialmente pronto per l’inverno” e Alena Prochazkova: “Felice per la vittoria, anche perché oggi ero malaticcia, sono soddisfatta della stagione sugli skiroll”. Quest’ultima fa l’en plein eleggendosi anche a primattrice della Coppa del Mondo di skiroll, mentre il premio di consolazione per Robin Norum è prestigioso ed è proprio lui il vincitore della Coppa del Mondo 2018: “Grande team work nella prima parte, abbiamo tenuto a bada Pepene ma Dementiev andava troppo forte”. I migliori junior della stagione sono stati invece Moa Hansson: “Gara durissima, ma sono felice di aver concluso in questo modo” e Johan Ekberg: “L’importante è essersi divertiti, davvero belle competizioni ed ottima organizzazione”, con la Svezia a totalizzare il maggior numero di punti tra le nazioni.
Per quanto riguarda gli azzurri Lisa Bolzan è quinta assoluta tra le donne senior: “La stanchezza degli ultimi giorni di gare si è fatta sentire, ho dato il massimo”, Matteo Tanel quarto assoluto davanti ai fratelli Becchis - Emanuele sesto e Francesco settimo, arrivati anche oggi appaiati sul Cermis. Il futuro della disciplina sembra comunque roseo scorgendo i risultati dei migliori junior della stagione: Alba Mortagna chiude seconda assoluta e Chiara Becchis quarta assoluta, tra i maschi il veronese Riccardo Masiero è terzo assoluto ed Angelo Buttironi, superlativo nella giornata di ieri, è settimo assoluto.

Il francese Bastien Poirrier aveva sorpreso tutti quest’oggi nella long distance, rimanendo in testa per lunghi tratti della contesa prima di farsi rimontare nel finale. A dire il vero, a precedere Gjerdalen negli ultimi chilometri c’era Chris Andre Jespersen, inciampato clamorosamente proprio sul più bello ma aggiudicandosi la volata per il quarto posto conclusivo sull’arrembante Morten Eide Pedersen. La rimonta del plurivincitore della Marcialonga di Fiemme e Fassa è stata incredibile e con una tattica impeccabile trionfa per l’ennesima volta in terra fiemmese: “Credi di avere grande forza ma la “hill” ti uccide, gran gara”, ha affermato Gjerdalen. Astrid Oyre Slind non è stata da meno, anche perché subito dietro di lei è arrivata una “sorridente” Justyna Kowalczyk, poi fuggita via imbestialita per aver mancato l’appuntamento con la vittoria. Felice la Slind: “è sempre bello vincere, la prima parte è stata facile, poi all’inizio dell’uphill Justyna è partita forte e abbiamo spinto molto con il double poling”. La quattro volte vincitrice del Tour de Ski Justyna Kowalczyk (questa volta) la prende con filosofia: “Regina del Cermis? Questa volta no, seconda, ma sono contenta di essere tornata qui, il tempo passa ma l’Alpe Cermis è sempre speciale per me, peccato per la prima parte, forse preferirei 50 km di uphill!”.

Pursuit Senior uomini
1 Dementiev Eugeniy RUS 00:51:52; 2 Norum Robin SWE 00:52:11; 3 Gustafsson Victor SWE 00:53:06; 4 Buskqvist Alfred SWE 00:53:23; 5 Perekhoda Ruslan UKR 00:53:37; 6 Goroshnikov Dmitry RUS 00:53:47; 7 Nordstroem Gustav SWE 00:54:08; 8 Popa Raul ROM 00:54:13; 9 Galassi Michael ITA 00:54:18; 10 Curti Luca ITA 00:54:23
Pursuit Senior donne
1 Prochazkova Alena SVK 00:37:49; 2 Angelsiöe Julia SWE 00:37:59; 3 Schuetzova Sandra CZE 00:38:07; 4 Nesterenko Lada UKR 00:39:40; 5 Hvostunkova Svetlana RUS 00:40:04; 6 Auzina Kitija LVA 00:40:18; 7 Lockner Jackline SWE 00:40:35; 8 Bolzan Lisa ITA 00:41:10; 9 Nedyukhina Maryia BLR 00:41:19; 10 Prokhorova Varvara RUS 00:41:42
Pursuit Junior uomini
1 Ekberg Johan SWE 00:54:55; 2 Grigoriev Alexander RUS 00:56:41; 3 Masiero Riccardo Lorenzo ITA 00:58:07; 4 Dolhascu Florin ROM 00:58:11; 5 Forika Szabolcs ROM 00:58:38; 6 Vigants Raimo LVA 00:58:42; 7 Buttironi Angelo ITA 00:59:27; 8 Saulitis Niks LVA 01:00:27; 9 Dirtu Lunic Valentin ROM 01:01:17; 10 Rusu Vasile ROM 01:01:27
Pursuit Junior donne
1 Hansson Moa SWE 00:39:34; 2 Sordello Elisa ITA 00:43:03; 3 Becchis Chiara ITA 00:43:08; 4 Arnesen Julie Henriette NOR 00:43:16; 5 Mortagna Alba ITA 00:43:28; 6 Mortagna Laura ITA 00:44:31; 7 Andreca Maria Dumitrela ROM 00:45:38; 8 Andreca Ioana Georgiana ROM 00:45:40; 9 Lollobattista Claudia ITA 00:46:16; 10 Zimare Rosa GER 00:48:11
50 Km Elite uomini
1 Gjerdalen Tord Asle NOR 02:01:26; 2 Poirrier Bastien FRA 02:01:32; 3 Thele Joar NOR 02:01:35; 4 Jespersen Chris Andre NOR 02:01:41; 5 Pedersen Morten Eide NOR 02:01:48; 6 Moelmen Hoest Anders NOR 02:01:51; 7 Nygaard Andreas NOR 02:02:12; 8 Aukland Anders NOR 02:02:33; 9 Syrstad Torleif NOR 02:02:43; 10 Skaug Mathisen Runar NOR 02:02:53
50 Km Elite donne
1 Oyre Slind Astrid NOR 02:14:27; 2 Kowalczyk Justyna POL 02:15:09; 3 Vikhagen Gjeitnes Kari NOR 02:17:49; 4 Grafning Maria SWE 02:17:52; 5 Rogozina Daria RUS 02:33:29; 6 Mueller Franziska GER 02:41:57; 7 Lambert Jennifer FRA 02:58:56

50 Km Popular uonimi
1 Varesco Simone ITA 02:06:02; 2 Betta Matteo ITA 02:12:35; 3 Gabrielli Roberto ITA 02:13:17; 4 Berlanda Silvano ITA 02:15:12; 5 Lanfranchi Luca ITA 02:15:47; 6 Peensalu Aimer EST 02:15:58; 7 Zampieri Paolo ITA 02:16:40; 8 Berlanda Alessio ITA 02:17:00; 9 Zorzi Gianni ITA 02:17:10; 10 Gelmi Giacomo ITA 02:18:24
50 Km Popular donne
1 Beri Paola ITA 02:35:16; 2 Borgeryd Åse SWE 02:40:37; 3 Larsson Liv SWE 03:06:05
20 Km Popular uomini
1 Krämer Fabian GER 00:58:33; 2 Corradini Francesco ITA 01:00:29; 3 Sormani Innocente ITA 01:05:44; 4 Комлев Юрий RUS 01:06:44; 5 Sommavilla Paolo ITA 01:07:41; 6 Niklass Martins LAT 01:10:29; 7 Volonte' Gianluca ITA 01:12:35; 8 Pazzola Mattia ITA 01:13:37; 9 Felgenhauer Mario GER 01:13:45; 10 Bellati Carlo ITA 01:14:46
20 Km Popular donne
1 Kobieluse Magdalena POL 01:06:52; 2 Corradini Stefania ITA 01:08:48; 3 Vila Obiols Carola AND 01:12:11; 4 Caminada Chiara ITA 01:12:45; 5 Gentile Marta ITA 01:19:21; 6 Pedretti Silvia ITA 01:26:06; 7 Gianmoena Veronica ITA 01:31:12; 8 Langhelle Tina NOR 01:49:01

Fonte newspower

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti