Test Custom Made Snowboards Revolver

Di GIANCARLO COSTA ,

Apertura Test Custom Made Revolver (rider davide casella) (1)
Apertura Test Custom Made Revolver (rider davide casella) (1)

Tranquilli, Revolver non è un’arma, è uno snowboard. L’azienda torinese mette sul mercato una tavola abbastanza polivalente, nel senso che con un po’ di spirito di adattamento si può usare per fare freestyle, in park o, se ce ne fossero, in half pipe, per tirare curvoni in pista, per andare fuoripista con 20-30 cm di neve fresca. In questo caso è meglio arretrare il più possibile gli attacchi, anche se la boccolatura è centrale e stringere il passo. Con un set-up freestyle è molto stabile negli atterraggi, mentre il backside asimmetrico, con una lamina leggermente più lunga, consente un’andatura in switch fluida come se si andasse forward. Soletta velocissima, anche non trattata, 7500 sintered base. Anima in bamboo, struttura in carbonio con fibra di vetro triassiale, new camber.
Per 550 euro prezzo di listino, un vero affare.

Per ogni altra informazione www.custommadesnowboards.com

Articolo Publiredazionale

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti