Superbetta: sabato 23 dicembre inizia a Gressoney-La-Trinitè il Tour Ski Alp in Valle d’Aosta

Di GIANCARLO COSTA ,

Nadir Maguet vincitore di Superbetta 2016 (foto fb berguerand)
Nadir Maguet vincitore di Superbetta 2016 (foto fb berguerand)

Dopo la falsa partenza di sabato scorso con la gara di La Thuile rimandata a data da destinarsi a causa dell’abbondante neve caduta nel comprensorio, inizia sabato 23 dicembre il Tour Ski Alp in Valle d’Aosta, con la Superbetta, gara di scialpinismo a Tecnica Classica (non ci sarà più la corsa come negli anni scorsi) di sola salita.

Circa 900 i metri di dislivello, dai 1800 metri di quota di Staffal (Gressoney-La-Trinitè), dove finisce la strada e iniziano piste da sci e sentieri verso il Monte Rosa, ai 2727 metri del Colle della Bettaforca, colle di collegamento con la valle di Champoluc.
Organizzatori e animatori della giornata saranno Franco Collè, Giancarlo Annovazzi e Daniele Mania, con i suoi soci e tutto lo staff del ristorante-pizzeria 2727 Colle Bettaforca, luogo d’arrivo, della premiazione e del pizza party post gara; luogo abitualmente frequentato durante l’inverno dagli scialpinisti che hanno a disposizione la pista di risalita predisposta dalla Monterosa spa per gli allenamenti degli scialpinisti, che sarà anche il tracciato di gara.
Nel 2016 i vincitori furono Nadir Maguet e Gloriana Pellissier.

L’edizione di quest’anno della Superbetta sarà in versione notturna (contrariamente a quanto era previsto originariamente) con partenza presso la biglietteria della MonterosaSki alle ore 18.00. Si partirà per circa 100 metri di dislivello sulle piste di rientro lato Bettaforca prima di imboccare la strada delle Marmotte (già percorsa nella Monterosaskialp). Giunti a S.Anna imboccare il nuovo percorso preparato dalla Monterosa Ski appositamente per gli scialpinisti fino all’arrivo della seggiovia Bettaforca dove è posto il traguardo.
Il pubblico potrà sfruttare l’ultima risalita degli impianti per raggiungere l’arrivo della gara e cenare in compagnia degli atleti.
Sarà possibile recapitare un sacco con indumenti di ricambio al traguardo. La consegna pettorali è prevista a partire dalle ore 16.30 al Bar Walsertal situato a nord del piazzale di Staffal.
Le iscrizioni si possono fare sul sito www.tourskialp.it, il circuito delle notturne valdostane.

Il materiale obbligatorio prevede:
• giacca adatta a sopportare condizioni di montagna
• maglia termica a maniche lunghe indossata
• pantalone lungo indossato
• guanti
• berretto o fascetta

Programma
UFFICIO: a partire dalle ore 16.30 ritiro pettorali presso Bar Walsertal in loc. Staffal.
Per info Daniele tel. 3427825953
PERCORSO: partenza loc. Staffal (1850 m) sopra la biglietteria delle funivie Monterosaski e arrivo presso il Ristorante/Pizzeria 2727 Bettaforca (2727 m).
INFO: iscrizione entro le 18.00 del giorno 22 dicembre 2017 sul sito www.tourskialp.it indicando Nome, Cognome, Data di Nascita e Sesso.
La quota di iscrizione sarà di € 15,00 ( € 20,00 per chi si iscrive dopo il termine stabilito) e sarà comprensiva del “Menù SuPerBetta” ( pizza e birra media) alla consegna del pettorale. La gara sarà solo per atleti con sci da alpinismo così come previsto da regolamento. Il pubblico che vorrà seguire la gara potrà raggiungere il traguardo con l’ultima corsa degli impianti, purché dotato di sci per la discesa.
La premiazione della Gara avverrà al Ristorante/Pizzeria 2727 Bettaforca (2727 m) durante la cena e verranno premiati i primi 3 classificati maschili e femminili. Sarà possibile recapitare in zona arrivo un sacco con indumenti di ricambio.
E’ obbligatorio presentare il certificato medico al momento del ritiro pettorali.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti