Ski Sprint Primiero Energia: sorpresa tricolore per Pasini-Rastelli, alle carabiniere Roncari-Vuerich il titolo femminile

Di GIANCARLO COSTA ,

La caduta di Noeckler al cambio allo Ski Sprint Primiero Energia  (foto newspower)
La caduta di Noeckler al cambio allo Ski Sprint Primiero Energia (foto newspower)

Ski Sprint Primiero Energia, ovvero come sovvertire ogni pronostico, o meglio come buttare all’aria un titolo tricolore. Le Fiamme Oro che da anni avevano fatto di Fiera di Primiero (TN) autentica terra di conquista, hanno dovuto alzare bandiera bianca, quando davvero avevano la vittoria in mano, sia tra i maschi che tra le femmine. A vincere il tricolore sono state le carabiniere Debora Roncari e Gaia Vuerich e gli alpini del CS Esercito Fabio Pasini e Maicol Rastelli.
È successo di tutto in una gara molto combattuta, spettacolare e affascinante nel centro storico di Fiera di Primiero. Batterie e finali al cardiopalma tra le donne, con le favorite Ilaria Debertolis e Giulia Stürz a gestire la gara e a passare al comando al decimo dei dodici giri. Una tattica studiata a tavolino, con le campionesse in carica Vuerich-Roncari sempre alle loro spalle. Nell’ultima curva prima del traguardo la Debertolis stava comandando la pattuglia delle inseguitrici con la Vuerich alla corda. Nessuna delle due ha ceduto e si sono toccate, con la Debertolis finita malamente a terra col polso. Quel pizzico di ‘cattiveria’, abituale in questo genere di gare sprint, ha consentito alla Vuerich di allungare da sola sul traguardo, attesa da una sorpresa Roncari. Dietro sono finite le finanziere Laurent e Scardoni e le altre poliziotte Antoniol e Pellegrini. Solo quarte invece Debertolis-Stürz.

Gara maschile con ritmi elevati fin dal primo dei 18 giri. Le prime tornate hanno visto primeggiare i finanzieri Perotti e Salvadori che hanno sconquassato il gruppo dei pretendenti al titolo, ma all’ottavo giro una caduta di Perotti ha compromesso ogni sogno di gloria. Al giro successivo Nöckler ha pigiato sull’acceleratore per dare il cambio per primo a Pellegrino. Al momento del cambio però l’altoatesino delle FFOO si toccava con Zelger (CS Esercito) e finiva a terra senza toccare, involontariamente, il compagno di squadra Pellegrino, come da regolamento, il quale nel parapiglia rompeva pure un bastoncino. La competizione proseguiva come nulla fosse successo e Pellegrino andava ad allungare sugli atleti dell’Esercito. La coppia dei poliziotti comandava la gara ed il finale era tutto per loro, con gli applausi di un pubblico foltissimo. C’era appena il tempo delle foto con Babbo Natale, gli abbracci e l’intervista del telecronista RAI, quando la direzione di gara annunciava, doccia fredda, la squalifica della coppia di poliziotti. Increduli Fabio Pasini e Maicol Rastelli venivano chiamati sul podio ad indossare il tricolore, con un tripudio generale del CS Esercito che inoltre piazzava sul podio al secondo posto Gabrielli-Nizzi e al terzo Tanel-Zelger.
Una gara che ha lasciato l’amaro in bocca alle Fiamme Oro, ma che di contro ha regalato un bel bis ai Carabinieri ed il primo titolo team sprint all’Esercito.

In gara oggi anche i giovani in una sprint individuale, col successo al maschile di Matteo Ferrari davanti ad Alessandro Chiocchetti e Filippo Sartori, e al femminile di Martina Zattoni che ha preceduto Matilde Goss e Matilde Finco.

Organizzazione, come sempre da manuale, dell’US Primiero che ha realizzato una pista eccellente con 1000 mc di neve programmata. Il contesto natalizio ha regalato la solita bella atmosfera di festa, con l’arrivederci al prossimo anno.

Classifica Maschile
1 ESERCITO B 14'56.00 (PASINI Fabio – RASTELLI Maicol); 2 ESERCITO A 15'01.10 (GABRIELLI Giacomo - NIZZI Enrico); 3 ESERCITO C 15'08.20 (TANEL Matteo - ZELGER Stefan); 4 FORESTALE B 15'14.90 (VIERIN Francois - URBANI Simone); 5 FIAMME GIALLE A 15'28.10 (PEROTTI Manuel - SALVADORI Giandomenico)

Classifica Femminile
1 CARABINIERI A 10'39.40 (RONCARI Debora - VUERICH Gaia); 2 FIAMME GIALLE B 10'39.80 (LAURENT Greta - SCARDONI Lucia); 3 FIAMME ORO B 10'40.90 (PELLEGRINI Sara - ANTONIOL Erica); 4 FIAMME ORO A 10'51.30 (STUERZ Giulia - DEBERTOLIS Ilaria); 5 FIAMME GIALLE A 10'58.80 (GANZ Caterina - BAUDIN Francesca); 6 FORESTALE A 11'24.10 (TOMASINI Monica - DE MARTIN TOPRANIN Virginia)

Fonte Newspower

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti