Silvia Bertagna sesta ai Mondiali di Big Air freeski

Di GIANCARLO COSTA ,

Silvia Bertagna (foto d'archivio)
Silvia Bertagna (foto d'archivio)

Silvia Bertagna chiude al sesto posto la finale del Big Air freeski dei Mondiali di Aspen.
Dopo il bel secondo posto nelle qualificazioni, l’altoatesina non è riuscita a finalizzare nel migliore dei modi cedendo qualche punto di troppo nella Big Final a otto che ha concluso i Mondiali.
La vittoria è andata alla russa Anastasia Tatalina con 184,50 punti, davanti alla compagna di squadra Lana Prusakova, staccata di 19 punti. Medaglia di bronzo per la cinese Ailing Eileen Gu a quota 161,50. Per la Bertagna il punteggio finale è di 125.25, 59.25 punti in meno della vincitrice.

Nella gara maschile, oro per lo svedese Oliwer Magnusson con 185,25 punti, davanti al canadese Edouard Therriault con 183 punti e allo svizzero Kim Gubser con 180,75.
Nessuno degli azzurri si era qualificato per la Big Final. Il migliore è Ralph Welponer, 19° con 86,50 punti, seguito da Leonardo Donaggil 25° con 83,50 punti.

Fonte Fisi

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti