Sciando con le stelle a Prato Nevoso (CN): brillano i fratelli Fazio e Paola Martinale-Debora Cardone

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza
Partenza

E sono 10! Quest’anno lo Sci Club Tre Rifugi ha festeggiato il decimo compleanno della gara in notturna ‘Sciando con le Stelle’, che si è svolta sabato 02 marzo sulle nevi del comprensorio di Prato Nevoso.

Percorso in parte rivisitato rispetto a quello degli scorsi anni che, partendo dalla conca illuminata, ha toccato i punti salienti della stazione sciistica, con parti di salita fuori pista e un bel tratto di cresta ondulata, da compiere con gli sci nello zaino, il tutto su tre salite, per circa 1000 m di dislivello e 13 km, toccando il punto più alto del percorso al Rifugio della Balma a quota 1900.

Neve abbondante e una bella serata limpida e stellata hanno accompagnato gli ottanta atleti che, alla luce della luna e delle lampade frontali, si sono dati battaglia a suon di sali scendi e veloci cambi di assetto.

A farla da padroni, sono stati i fratelli garessini Alberto e Fulvio Fazio, che hanno completato la gara in 1:03'09, seguiti a distanza di circa cinque minuti dalla coppia valdostana dello Sci Club Brusson Christille/Grosjacques in 1:08'22; a completare il podio Maurizio Enrici e Fabio Cavallo del Bottero Ski-Valle Stura in 1:09'44.

La classifica Master è stata invece dominata dalla coppia Mario Moletto (Ski Avis Borgo) – Elio Griseri (Sci Club Tre Rifugi), che ha concluso il percorso in 1:18'29, seguiti dalla coppia dello Sci Club Tre Rifugi composta da Fabrizio Moscarini – Alessandro Bellotti in 1:21'12, mentre Pier Biagio Rivoira e Piero Bertola sono giunti terzi in 1:25'19.

Appassionante e incerta fino all’ultimo la gara femminile, con una lotta serrata per la prima posizione, tra la coppia composta da Paola Martinale (Sci Club Busca) – Debora Cardone (Sci Club Nordico Valli di Lanzo) e quella di Sonia Balbis (Sci Club Tre Rifugi) ed Elena Tornatore (Sci Club Garessio), che hanno viaggiato appaiate per l’intero percorso, che si è poi concluso a favore di Martinale – Cardone (1:24'12), con un distacco di 51 secondi sulle avversarie (1:25'03). Al terzo posto, distanziate di circa 6 minuti dalle prime, sono giunte Raffaella Canonico (Sci Club Sestriere) e Barbara Moriondo (Sci Club Valle Varaita) in 1:30'16; quarto posto, per la coppia targata Sci Club Tre Rifugi formata da Silvia Ponzo e Maria Orlando in 1:33'05.

Oltre alla gara lunga, era previsto anche un percorso dedicato ai giovani e alla tecnica libera (TL), che si è svolto interamente sulle piste illuminate della conca di Prato Nevoso, in cui i concorrenti hanno effettuato due salite e due discese, per un dislivello di 480 m.

Tra i cadetti, l’unico esponente, Mattia Dalmasso (Sci Club Valle Pesio), chiude in un tempo di 34'03.

Per quanto riguarda la classifica Senior TL, Silvio Gastaldi dello Sci Club Valle Pesio guadagna il primo gradino del podio in 28'34, seguito da Matteo Rovere (Ski Avis Borgo) in 31'13 e da Carlo Ellena (Sci Club Tre Rifugi) in 33'39.

Tra i Master TL, Dario Farina (Sci Club Valli Occitane) in 30'11 si impone su Mario Prette (Sci Club Tre Rifugi) 32'28 e su Gianfranco Billò dello Sci Club Valle Ellero 35'09; 4° posto per Ugo Rosso in 42'39 e 5° per Giuseppe Allena in 48'30, entrambi dello Sci Club Tre Rifugi.

Per la buona riuscita della gara ha dato una fattiva collaborazione la stazione sciistica di Prato Nevoso che ha messo a disposizione le piste sciistiche. Indispensabile e preziosa è stata la presenza dei numerosi volontari del CAI, della Polizia di Stato della stazione e del soccorso Alpino.

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti