Lo scialpinista cuneese Paolo Rabbia ha completato la traversata dei Pirenei

Di GIANCARLO COSTA ,

Paolo Rabbia impegnato nella traversata dei Pirenei (aski-snowsports.it)
Paolo Rabbia impegnato nella traversata dei Pirenei (aski-snowsports.it)

Paolo Rabbia ce l'ha fatta. L'alpinista cuneese ha 'chiuso' la traversata dei Pirenei, con sci e pelli, in solitaria. Da Sud verso Nord, dal Mediterraneo all'Atlantico, partendo dal Canigou, la montagna simbolo della Catalogna, per raggiungere il Pic de Orhy nei Paesi Baschi: 700 km, 32000 metri di dislivello. «L'obiettivo era un mese - spiega Paolo - e ci sono riuscito in 29 giorni. Ma è stata durissima: avrò trovato solo tre giorni con bel tempo e vento accettabile, ma se avessi aspettato le condizioni ideali sarei ancora a metà strada.

Ho sempre organizzato tappe piuttosto lunghe con una media di dieci ore al giorno». Una traversata impegnativa, sino all'ultimo metro. «Dopo i 2000 metri del Pic de Orhy non c'è più neve, ma prima di arrivare lì ho 'viaggiato' le ultime otto ore tra vento, nebbia e tormenta. In queste tappe finali, poi c'è stato rialzo termico, pioggia, con la neve che si era trasformata in autentico 'marmo'. Mai un attimo di respiro, mi sono 'preso il collo', ma ci sono riuscito».

Fonte aski-snowsports.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti