Roland Fischnaller Zar di Russia: vince il PSL di Mosca e torna leader in Coppa del Mondo

Di GIANCARLO COSTA ,

Roland Fischnaller lo Zar della Coppa del Mondo di Snowboard
Roland Fischnaller lo Zar della Coppa del Mondo di Snowboard

Roland Fischnaller torna a dettare legge nella Coppa del mondo di snowboard. L'altoatesino dell'Esercito ha conquistato il quarto successo stagionale (sesto della carriera) dopo Bad Gastein, Carezza e Landgraaf, imponendosi anche nello slalom parallelo di Mosca, su una pista tradizionalmente favorevole ai nostri colori, visto che vide trionfare lo stesso Fischnaller nel 2011 e Aaron March due stagioni orsono. Stavolta l'azzurro è stato costretto a ricorrere a tutta la sua classe per rovesciare l'esito di una gara che pareva in netta salita. Quinto dopo le qualificazioni, Roland si è trovato nella seconda run di semifinale contro Kaspar Fluetsch a dovere recuperare quasi 1" di distacco a causa di una penalità, ma ha saputo ugualmente superare il turno con una prestazione fantastica.

E la finale contro Simon Schoch si è trasformata in un tronfo grazie al quale recupera il pettorale di leader della specialità in Coppa del mondo grazie al contemporaneo terzo posto di Andreas Prommegger, il quale ha sconfitto nella finalina di consolazione lo stesso Fluetsch. Quando mancano due appuntamenti alla conclusione, Fischnaller sale a 5690 punti contro i 5550 di Prommegger e i 4880 di Karl.

Fuori nei quarti di finale invece Aaron March e negli ottavi Christoph Mick, entrambi eliminati da Schoch. "Fischnaller ancora una volta è stato grande - ha dichiarato alla fine Cesare Pisoni, direttore tecnico italiano -. Ci voleva saldezza di nervi per superare turni durissimi e anche in semifinale non ha perduto la calma nonostante lo svantaggio. Merita il primo posto in classifica, questa gara gli darà ulteriore convinzione verso le ultime gare della stagione".

La gara femminile è stata dominata dalla svizzera Patrizia Kummer sull'austriaca Julia Dujmovits e l'altra elvetica Julie Zogg. Tredicesima Nadya Ochner, arrivata sino agli ottavi di finale, fuori nelle qualificazioni Corinna Boccacini, Andrea Tribus e Natalie Egger.

Ordine d'arrivo PSL maschile Mosca (Rus):

1 FISCHNALLER Roland 1980 ITA 1000.00

2 SCHOCH Simon 1978 SUI 800.00

3 PROMMEGGER Andreas 1980 AUT 600.00

4 FLUETSCH Kaspar 1986 SUI 500.00

5 KOSIR Zan 1984 SLO 450.00

6 MARCH Aaron 1986 ITA 400.00

7 BAZANOV Dmitriy 1991 RUS 360.00

8 KOTOV Konstantin 1991 RUS 320.00

9 UNTERKOFLER Anton 1983 AUT 290.00

10 DETKOV Stanislav 1980 RUS 260.00

15 MICK Christoph 1988 ITA 160.00

27 ERLACHER Meinhard 1982 ITA 45.00

Ordine d'arrivo PSL femminile Mosca (Rus):

1 KUMMER Patrizia 1987 SUI 1000.00

2 DUJMOVITS Julia 1987 AUT 800.00

3 ZOGG Julie 1992 SUI 600.00

4 KREINER Marion 1981 AUT 500.00

5 MUELLER Stefanie 1992 SUI 450.00

6 KOBER Amelie 1987 GER 400.00

7 MESCHIK Ina 1990 AUT 360.00

8 ENGELI Hilde-Katrine 1988 NOR 320.00

9 JOERG Selina 1988 GER 290.00

10 TAKEUCHI Tomoka 1983 JPN 260.00

13 OCHNER Nadya 1993 ITA 200.00

17 BOCCACINI Corinna 1985 ITA 140.00

20 TRIBUS Andrea Christine 1990 ITA 110.00

29 EGGER Natalie 1987 ITA 36.00

Fonte fisi.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti