Roland Clara vince la mitica tappa in salita sul Cermis, il Tour de Ski parla norvegese con Martin Sundby e Marit Bjoergen

Di GIANCARLO COSTA ,

Roland Clara vincitore della tappa sul Cermis al Tour de Ski (foto Newspower)
Roland Clara vincitore della tappa sul Cermis al Tour de Ski (foto Newspower)

Martin Sundby scavalca come da pronostico Petter Northug nella salita sull'Alpe del Cermis che ha chiuso la nona edizione del Tour de Ski e si aggiudica la classifica finale maschile in una giornata che ha regalato altre grandi emozioni alla squadra italiana grazie alla perfetta prestazione di Roland Clara, il quale centra il primo successo della carriera in Coppa del mondo realizzando il miglior tempo di giornata nella graduatoria riservata al "Man of the Day".

Partito da Lago di Tesero al nono posto, Roland Clara ha recuperato terreno metro dopo metro sugli avversari che lo precedevano, affrontando la storica salita con grande agilità superando in progressione Vylegzhanin, Poltornanin e Dyhraug e togliendosi la più bella soddisfazione della carriera. Alle sue spalle si sono piazzati Maurice Manificat e lo stesso Sunby, mentre Evgeniy Belov completa il podio del Tour al fianco dei due norvegesi.

La squadra azzurra festeggia in questo modo il terzo successo stagionale (secondo del tour dopo quello di Federico Pellegrino  nella sprint di Val Mustair) ed esce a testa altissima da questa difficile prova che vede Dietmar Noeckler concludere la sua fatica in ventiduesima posizione, seguito da Francesco De Fabiani venticinquesimo, Giorgio Di Centa trentaquattresimo e David Hofer quarantunesimo, mentre Mattia Pellegrin non ha preso il via.

Nella classifica di Coppa del mondo Sundby sale a 1189, Northug è secondo a 849, Halfvarsson terzo con 806 e Clara tredicesimo con 287. De Fabiani comanda invece la classifica under 23.

Trionfo di Marit Bjoergen nella gara femminile

Fa poker la Norvegia nella gara femminile, con una felicissima Marit Bjoergen che al traguardo del'Alpe Cermis conquista l'unico successo che le mancava di una carriera ineguagliabile, visto che è la più vincente di tutti i tempi degli sport invernali, con più di 100 vittorie tra Coppa del Mondo, Mondiali e Olimpiadi. Partita con 3 minuti di vantaggio, gestisce senza problemi il forcing delle rivali Therese Johaug e Heidi Weng, con la Johaug che strappa il secondo gradino del podio a 1'39” dalla Bjoergen, alla Weng sul tratto finale di salita a lei più congeniale.

Ordine d'arrivo 9 km maschile Tour de Ski Val di Fiemme (Ita):

1 CLARA Roland      1982      ITA       31:59.6      +2:32.2      29:13.0     

2 MANIFICAT Maurice      1986      FRA       34:27.0      +4:59.6      29:15.1          

3 SUNDBY Martin Johnsrud      1984      NOR       29:27.4            29:24.3          

4 LIVERS Toni      1983      SUI       34:02.2      +4:34.8      29:29.9      

5 SVEEN Simen Andreas      1988      NOR       34:13.2      +4:45.8      29:37.8     

24 DI CENTA Giorgio      1972      ITA       39:23.3      +9:55.9      30:44.0          

25 DE FABIANI Francesco      1993      ITA       36:18.8      +6:51.4      30:48.3

34 NOECKLER Dietmar      1988      ITA       35:32.1      +6:04.7      31:17.9          

39 HOFER David      1983      ITA       43:05.2      +13:37.8      31:38.0     

Classifica finale Tour de Ski maschile:

 1 SUNDBY Martin Johnsrud      1984      NOR       3:26:42.9     

 2 NORTHUG Petter Jr.      1986      NOR       3:27:17.4      +34.5

 3 BELOV Evgeniy      1990      RUS       3:27:34.0      +51.1

 4 HALFVARSSON Calle      1989      SWE       3:27:47.1      +1:04.2

 5 COLOGNA Dario      1986      SUI       3:28:49.5      +2:06.6

 6 CLARA Roland      1982      ITA       3:29:15.1      +2:32.2

 22 NOECKLER Dietmar      1988      ITA       3:32:47.6      +6:04.7

 25 DE FABIANI Francesco      1993      ITA       3:33:34.3      +6:51.4

 34 DI CENTA Giorgio      1972      ITA       3:36:38.8      +9:55.9

 41 HOFER David      1983      ITA       3:40:20.7      +13:37.8    

Ordine d'arrivo 9 km TL femminile Val di Fiemme (Ita):
1 JOHAUG Therese      1988      NOR       32:16.4     
2 WENG Heidi      1991      NOR       33:15.8
3 BJOERGEN Marit      1980      NOR      33:27.5
4 STEPHEN Elizabeth      1987      USA       33:29.9
5 VRABCOVA - NYVLTOVA Eva      1986      CZE      34:11.0
6 HAGA Ragnhild      1991      NOR       34:12.6
7 RYDQVIST Maria      1983      SWE       34:12.7
8 ORGUE Laura      1986      SPA       34:33.3
9 FESSEL Nicole      1983      GER       34:36.7
10 STADLOBER Teresa      1993      AUT       34:46.9
32 DEBERTOLIS Ilaria      1989      ITA       37:08.1
30 DE MARTIN TOPRANIN Virginia      1987  36:40.1
35 BAUDIN Francesca      1993      ITA       38:14.8     
Classifica finale Tour de Ski femminile:
 1 BJOERGEN Marit      1980      NOR       2:34:44.6     
 2 JOHAUG Therese      1988      NOR       2:36:23.8      +1:39.2
 3 WENG Heidi      1991      NOR       2:36:44.1      +1:59.5
 4 HAGA Ragnhild      1991      NOR       2:42:16.8      +7:32.2
 5 STEPHEN Elizabeth      1987      USA       2:42:26.4      +7:41.8
 6 VRABCOVA - NYVLTOVA Eva      1986      CZE       2:43:14.0      +8:29.4
 7 FESSEL Nicole      1983      GER       2:43:40.4      +8:55.8
 8 HERRMANN Denise      1988      GER       2:44:19.7      +9:35.1
 9 WIKEN Emma      1989      SWE       2:44:32.5      +9:47.9
 10 STADLOBER Teresa      1993      AUT       2:44:38.4      +9:53.8
 19 DEBERTOLIS Ilaria      1989      ITA       2:49:25.2      +14:40.6
 23 DE MARTIN TOPRANIN Virginia      1987      ITA       2:49:58.7      +15:14.1
 33 BAUDIN Francesca      1993      ITA       2:53:29.9      +18:45.3

Fonte fisi.org

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti