Presentata la Pitturina Ski Race, terza prova di Coppa del Mondo di Scialpinismo.

Di GIANCARLO COSTA ,

La partenza del Campionato Italiano Scialpinismo Pitturina Ski Race 2013 (foto Selvatico)
La partenza del Campionato Italiano Scialpinismo Pitturina Ski Race 2013 (foto Selvatico)

Ieri sera, nella sala delle Regola di Candide di Comelico Superiore (BL), è stata presentata la sesta edizione della Pitturina Ski Race. Un’edizione mondiale, visto che le gare che si disputeranno tra le nevi della Val Comelico e di Sappada saranno valide come terza prova del circuito Scarpa ISMF World Cup.

Il programma agonistico si aprirà venerdì 31 gennaio a Sappada con la spettacolare prova Sprint, il giorno successivo, sabato primo febbraio gli atleti saranno in riposo, ma tutta la Val Comelico vivrà una giornata di festa con eventi collaterali e con la “Sfilata delle Nazioni”. Domenica mattina andrà in scena la Pitturina Ski Race lungo il classico percorso con un dislivello di 1900 metri diluiti in quattro salite.

Il sindaco di Comelico Superiore, Mario Zandonella Necca, ha fatto gli onori di casa sottolineando l’importanza di un evento internazionale per il tutto il territorio della Val Comelico, anche Alberto Graz, sindaco di Sappada ha confermato come la decisione di appoggiare e di dare aiuto per l’organizzazione della prova Sprint sia stata presa in poco tempo «il progetto ci è piaciuto da subito - ha detto Graz - Sappada che da anni si sta rivolgendo a un turismo sportivo ha accettato di buon grado la prova di Coppa del Mondo!»

Dario Bond, consigliere regionale e amico da sempre della Pitturina è stato parte attiva nei rapporti con la Regione Veneto «Ho partecipato a tutte le edizioni, - ha detto Bond - e sarò presente anche a questa prova di Coppa del Mondo. Per il Veneto la Pitturina Ski Race rappresenta l’eccellenza sia come aspetti organizzativi, sia per la promozionale del proprio territorio. Proprio in questi giorni, a chiusura del 2013 la Regione Veneto ha confermato un importante finanziamento per la Pitturina, questa è la dimostrazione di quanto la Regione creda in questa manifestazione. Inoltre è stato appurato che in queste manifestazioni se spediamo 100.000€ la ricaduta promozionale è quasi dieci volte superiore».

In Val Comelico era presente anche Rebecca Vernon vice-presidente della ISMF, la federazione internazionale che governa lo scialpinismo agonistico, «quando abbiamo ricevuto la candidatura della Pitturina - ha detto Vernon - non abbiamo nessun dubbio ad assegnargli la prova di Coppa del Mondo, la Val Comelico e Sappada sono entrate in un calendario insieme a nomi importanti nel panorama alpino come Verbier e Courchevel».

Roberto Bortoluzzi, presidente del Comitato Veneto della Fisi, ha confermanto ancora una volta la crescita esponenziale dei numeri dello scialpinismo, «E' grazie a manifestazioni come la Pitturina - ha detto Bortoluzzi - che lo scialpinismo può crescere e avere una maggiore visibilità».

«Il nostro territorio ha bisogno di queste manifestazioni - ha detto Marco Zambelli Mariani, presidente della Regola di Candide, nel suo intervento - la Pitturina Ski Race sarà una vetrina importante per far conoscere a livello internazionale la nostra cultura e le nostre tradizioni».

Michele Festini e a Marco De Lorenzo hanno illustrato gli aspetti puramente tecnici delle prove, Festini inoltre ha presentato il pacco gara a “chilometri zero” e ha rivolto l’invito a tutti i partecipanti per essere presenti a Cima Vallona per l’evento promosso dal mail sponsor Montura “Io c’ero a chilometri zero”. De Lorenzo, direttore tecnico della gara ha voluto, al termine del suo intervento, ringraziare le decine di volontari che proprio in questi giorni inizieranno a lavorare lungo il traciato di gara.

A chiusura della presentazione è stata chiamato Oscar Angeloni, direttore tecnico della nazionale di scialpinismo. «Questi luoghi - ha detto Angeloni - li conosciamo molto bene, tra qualche settimana saremo presenti al gran completo. Non possiamo che promettete di fare del nostro meglio, vincere qualche medaglia qui avrebbe un sapore del tutto particolare».

Fonte Areaphoto.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti