Pitturina Ski Race: gli eventi in vista della settima edizione del 25 gennaio

Di GIANCARLO COSTA ,

Kilian vittorioso al traguardo della Pitturina 2014 (foto Selvatico)
Kilian vittorioso al traguardo della Pitturina 2014 (foto Selvatico)

Il reparto tecnico dello Spiquy Team che si occupa della sicurezza e della tracciatura della Pitturina Ski Race in programma il 25 gennaio, a causa delle scarse precipitazioni nevose è ancora in stand-by, ma la segreteria operativa è al lavoro da alcune settimane per l’organizzazione di una serie di importanti eventi collaterali.

Domenica scorsa al Museo Algu d’Nei di Dosoledo è andata in scena la serata dedicata alla Grande Guerra in Val Comelico. Lo scrittore Guglielmo De Bon, autore del libro “Comelico 1915 gli Altari della Patria”, ha intrattenuto il numeroso pubblico descrivendo le azioni militari intraprese sulla Pitturina, cresta di confine tra Italia e Austria, nella primavera del 1915.

Il libro sarà distribuito nella primavera del 2015 esattamente cento anni dopo lo svolgimento dei tragici avvenimenti.

Il prossimo evento in programma è fissato per sabato 3 gennaio quando i bambini e i ragazzi delle scuole della Val Comelico parteciperanno alla terza tappa dello Skid-Alp Tour.

Lo Skid-Alp Tour, nato ormai qualche anno fa, ha come scopo avvicinare lo scialpinismo ai bambini e ai ragazzi che sono interessati a conoscere meglio l’incredibile mondo delle “pelli di foca”.

Le principali problematiche che incontrano i ragazzi quando iniziano a praticare questo sport sono sostanzialmente due: la prima è la difficoltà di reperire il materiale tecnico adeguato alle loro caratteristiche; la seconda problematica è che molto spesso i genitori che non praticano questo sport, vedono lo scialpinismo come un'attività pericolosa.

Lo Skid Alp Tour con l’aiuto delle guide alpine del Veneto e dei volontari del Soccorso Alpino in collaborazione con Dynafit e con il negozio Tuttosport, vuole risolvere queste problematiche dovute ai materiali e alla sicurezza facendo conoscere, in modo dettagliato, tutti gli aspetti dello scialpinismo: tecniche di salita e discesa e operazioni di autosoccorso con l’utilizzo anche dell’Artva della pala e della sonda.

Tornando agli eventi che porteranno al via della gara, lunedì 5 gennaio all’Agriturismo Boton d’Oro a Costa di San Nicolò ci sarà la presentazione ufficiale della Pitturina Ski Race mentre giovedì 8 gennaio lo Spiquy Team organizzerà una serata ricordo in onore degli amici Giorgio, Marco, Ivan, Leonardo, Fabrizio e Patrick. Il ritrovo è fissato alle ore 17.30 in piazza a Dosoledo per poi salire al Rifugio Rudy a Croda Rossa.

Avvicinandosi sempre più al via della Pitturina, venerdì 23 gennaio sarà la volta della “Ri-salita al Rifugio De Dòo” una prova di scialpinismo (dislivello positivo di 800 metri) in notturna aperta a tutti anche a piedi o con le ciaspe. Sabato 24 gennaio alle ore 21 Fausto De Stefani e Tamara Lunger al Palapitturina di Sega Digon racconteranno le loro meravigliose imprese.

Per quanto riguarda gli eventi strettamente collegati alla Grande Guerra in stretta collaborazione con le Guide Alpine 3 Cime sono state inserite nel programma una serie di uscite scialpinistiche e con le ciaspe per ripercorrere i luoghi che sono stati teatro di aspre battaglie.

Il 17 gennaio si andrà con le ciaspe sul Monte Spina, il 7 febbraio si salirà con gli sci da scialpinismo sul Monte Cavallino, il 21 febbraio si utilizzeranno le ciaspe per andare a Collesei. In fine il 14 marzo si chiuderà questa interessante iniziativa salendo con le pelli di foca verso il Vallon Popera.

Altre informazioni sul sito www.lapitturina.it.

Fonte Areaphoto

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti