La Pierra Menta compie 30 anni dall'11 al 14 marzo: tutti a caccia della premiata ditta Matteo Eydallin e Damiano Lenzi

Di GIANCARLO COSTA ,

Pierra Menta 2015
Pierra Menta 2015

Sono 30 le edizioni con quella che partirà mercoledì 11 marzo ad Areches-Beaufort in Francia della Pierra Menta, la mitica gara a tappe di scilpinismo, anche quest'anno prova del circuito “La Grande Course” e prova di Coppa del Mondo. Il meglio dello scialpinismo mondiale sarà concentrato per una prova che in quattro tappe propone 10000 metri di dislivello, tra salite con decine di inversioni, creste aeree, canali da fare con i ramponi e discese tecniche e mozzafiato.

Favoriti per la vittoria finale, i vincitori del 2014 , freschi del titolo mondiale vinto a Verbier, gli alpini del Centro Sportivo Esercito Matteo Eydallin e Damiano Lenzi, che oltre che dalle altre coppie italiane in gara, dovranno vedersela con i temibili francesi William Bon Mardion-Xavier Gachet che di Areches-Beaufort sono locals e quindi doppiamente motivati. Nulla più che una buona prova ci si aspetta da Kilian Jornet Burgada, visto che qui si corre in coppia e che essendo Coppa del Mondo deve far squadra con un altro spagnolo, Marc Pinsach Rubirola, che non è certamente scarso, ma non dovrebbe riuscire a tenere il passo delle squadre da podio.

Discorso diverso per la fuoriclasse dello scialpinismo femminile, la francese Laetitia Roux, che torna a correre con la spagnola Mireia Mirò Varela, ritornata a Verbier competitiva ad alto livello, riformando così una coppia che ha dominato lo scialpinismo dal 2011 al 2013. Per loro le maggiori insidie arriveranno dalla coppia franco svedese Axelle Mollaret-Emelie Forsberg.

A mercoledì per la cronaca della prima giornata di gara.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti