Michela Moioli quarta nella seconda gara di Snowboardcross in Argentina vinta da Lindsey Jacobellis e Alex Pullin

Di GIANCARLO COSTA ,

Michela Moioli quarta dello SBX di Cerro Catedral (foto fis ski)
Michela Moioli quarta dello SBX di Cerro Catedral (foto fis ski)

Quarto posto di Michela Moioli nel secondo appuntamento con la Coppa del mondo di snowboardcross femminile sulla pista argentina di Cerro Catedral. La bergamasca, fuori nei quarti di finale della gara di sabato, e' stata brillante protagonista sia delle qualificazioni che nelle run decisive, giungendo sino alla big final per giocarsi la vittoria contro Lindsey Jacobellis, Eva Samkova e Cloe Trespeuch. Scattata dai blocchi con la solita circospezione, Michela è risalita al terzo posto che si è giocata fino al traguardo con la francese, ma alla fine è arrivata quarta, mentre Jacobellis ha conquistato il successo davanti alla ceca. Out nelle qualificazioni una coraggiosa Raffaella Brutto, che si e' presentata al via nonostante il dolore per la caduta in riscaldamento nella gara di sabato.

La gara maschile ha visto purtroppo uscire tutti gli azzurri negli ottavi di finale, nonostante Luca Matteotti avesse realizzato il miglior tempo al mattino. Insieme a lui hanno abbandonato la compagnia anzitempo Michele Godino, Tommaso Leoni, Emanuel Perathoner, Omar Visintin. Fuori nelle qualificazioni Lorenzo Sommariva (presentatosi al via nonostante una costola incrinata. La vittoria e' andata all'australaiano Alex Pullin che ha concesso il bis di sabato, insieme a lui sul podio l'austriaco Alexander Haemmerle e lo statunitense Mick Dierdorff.

Questo il commento del direttore sportivo Cesare Pisoni: "Il nostro viaggio in Sudamerica era finalizzato sopratutto ad effettuare un buon test agonistico e l'obiettivo è stato raggiunto. Ci sono diverse altre nazioni come l'Australia che in questo momento hanno una condizioni migliore della nostra perchè erano in Argentina a surfare già da qualche settimana, mentre noi abbiamo preferito rimanere in Italia, seguendo una preparazione il cui obiettivo è quello di essere al massimo della forma per il mese di febbraio, in vista delle Olimpiadi. Perathoner ha sfruttato al meglio le chances che gli si sono presentate, Moioli ha lavorato molto in palestra e soprattutto nella fase di partenza è ancora imballata, ma ha reagito bene. Quindi i piazzamenti dei nostri ragazzi ci hanno stupito positivamente, anche perchè abbiamo avuto altri segnali promettenti dai vari Luca Matteotti che nelle qualificazioni di domenica aveva realizzato il miglior tempo, oppure Omar Visintin che ha dimostrato di andare molto forte, anche se non è stato premiato da un piazzamento di vertice. Vorrei anche citare l'attaccamento di Raffaella Brutto e Lorenzo Sommariva, abbastanza doloranti per due diverse cadute che avrebbero richiesto qualche giorno di riposo ulteriore, i quali hanno voluto ugualmente essere al via della gara domenicale".

Fonte fisi

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti