Un mese esatto all’inizio del FIS Tour de Ski in Germania

Di GIANCARLO COSTA ,

La norvegese Therese Johaug trionfa al Tour de Ski 2014 (foto Newspower)
La norvegese Therese Johaug trionfa al Tour de Ski 2014 (foto Newspower)

Dal punto di vista meteo si attende solamente l’abbassamento delle temperature per poter dare ufficialmente inizio al “fuoco bianco”. Gli amanti dello sci alpino non vedono l’ora di poter tornare a calcare le decine e decine di chilometri di piste nella trentina Val di Fiemme. Tuttavia, ai piedi delle Dolomiti si prosegue il conto alla rovescia anche per quanto concerne il maggiore appuntamento di sci di fondo in Trentino e in definitiva nel nostro paese per la stagione invernale. Sabato 10 e domenica 11 gennaio la Val di Fiemme accoglie come da tradizione le ultime due tappe del FIS Tour de Ski, la serie interna alla Coppa del Mondo che tra esattamente un mese prende il via dalla tedesca Oberstdorf con un Prologo, seguito da una Pursuit in classico il giorno successivo. Si passa nella svizzera Val Mustair il 6 gennaio per le Sprint della Befana e si arriva in Italia, tra Dobbiaco e Cortina, nei giorni 7 e 8 gennaio. Un giorno di recupero e l’appuntamento si rinnova allo Stadio iridato del Fondo di Lago di Tesero, nel cuore della Val di Fiemme, dove si daranno battaglia i top-skiers prima nelle Mass Start in classico del sabato, seguite la domenica dalla sensazionale Final Climb che parte dalla spianata lungo il torrente Avisio per arrampicarsi poi per oltre 3,5 km tra inversioni e muri della pista Olimpia III dell’Alpe Cermis.

Nella memoria di tanti appassionati sono ancora vive le immagini degli “eroi” del TdS 2014, ovvero Martin Sundby e Therese Johaug, due furie con indosso i colori della Norvegia, dominatori incontrastati della scalata del Cermis. E stando alle notizie giunte nel fine settimana dalla due giorni di apertura della Coppa 2014/2015, i “sudditi” di Re Harald V sono i candidati primi a saltare sui gradini più alti dei podi anche nei mesi a venire, visto che a Ruka in Finlandia gli scandinavi si sono portati a casa tre delle quattro gare disputate. Therese Johaug, ancora lei, ha lasciato indietro di 42 secondi la compagna di squadra Bjoergen, non certo una con poca esperienza, e la gara era una 10 km a tecnica classica come la prima delle due gare del Tour de Ski in Val di Fiemme (solo la partenza sarà Mass Start in Italia anziché Individuale). In Finlandia lo squadrone Norge ha lasciato al palo gli avversari anche nelle due Sprint – vittorie di Brandsdal e Bjoergen – e solo nella 15 km in classico l’acuto vincente è stato del padrone di casa Niskanen, ma la seconda piazza, a soli 10 secondi, è andata a quel Martin Sundby che a gennaio scorso alzò il trofeo nel cielo della Val di Fiemme.

Per altre informazioni www.fiemmeworldcup.com

Fonte Newspower

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti