Matteo Eydallin e Damiano Lenzi trionfano nella 30a edizione della Pierra Menta

Di GIANCARLO COSTA ,

Il podio finale della Pierra Menta 2015 (foto FB Skimo Italian Team)
Il podio finale della Pierra Menta 2015 (foto FB Skimo Italian Team)

E finisce anche la 30a edizione della Pierra Menta, la gara a tappe francese che in quattro giorni propone 10000 metri di dislivello nella zona di Areches-Beaufort. Ultima tappa che non era certo una passerella, visto che si correva la tappa del Gran Mont, di solito la penultima, ma che con la rivoluzione della cronometro il primo giorno, lasciava spazio alle speranze di rimonta dei “local” francesi che fin qui si erano dovuti inchinare alla superiorità della coppia del Centro Sportivo Esercito, per l'occasione griffata Italia, Matteo Eydalli e Damiano Lenzi. Trionfo per loro, anche se si sono dovuti inchinare oggi al forcing dei francesi William Bon Mardion e Xavier Gachet che nella tappa più sentita hanno cercato almeno un successo parziale per addolcire lo smacco del trionfo degli italiani.

La cronaca della tappa del Grand Mont recita successo di Xavier Gachet e William Bon Mardion in 2h27'10", secondi Matteo Eydallin-Damiano Lenzi in 2h28'17”, terzi Michele Boscacci-Robert Antonioli in 2h35mi'14”. Nella classifica generale vittoria di Eydallin-Lenzi in 9h22'27", secondi Bon Mardion-Gachet in 9h25'42", terzi Boscacci-Antonioli in 9h28'54. Ottimi piazzamenti per gli italiani Filippo Beccari-Roberto De Simone 11i, Andrea Omodei-Andrea Panizza 24i e Michele Maccabelli/Gil Pintarelli 26i.

Nella gara femminile successo di tappa per Axelle Mollaret-Emelie in 3h04min31s su Roux-Miro Varela seconde in 3h07min02s, terze Pont-Combe-Fiechter in 3h23min28s. Dopo quest'ultima tappa successo nella classifica generale per Laetitia Roux-Mireia Mirò Varela in 11h43min10s, seconde Mollaret-Forsberg in 11h51min17s, terze Pont-Combe-Fiechter in 12h21min31s e ottime quarte le azzurre Martina Valmassoi-Katia Tomatis.

Venerdì e sabato è andata in scena anche la Pierra Menta dei giovani. La classifica femminile è stata vinta da Alba De Silvestro e Giulia Compagnoni sulle francesi Adèle Milloz/Sophie Mollard e Léna Bonnel/Manon Gaydon. In campo maschile successo dei transalpini Samuel Equy e Swann Juillaguet sugli svizzeri Micha Steiner/Rémi Bonnet e Arnaud Gasser/Thomas Corthay. Decimi i primi azzurri, Enrico Loss/David Frena. Tra le Cadette successo delle atlete di casa Fanny Meynet Cordonnier/Marie Pollet-Villard, seconde Melenie Ploner/Giorgia Felicetti, terze Coralie Drion/Florence Buchs. Quarte Elisa Pedrolini/Alessia Re, settime Sofia Cristini/Valentina Giorgi. Fra gli cadetti maschili gli svizzeri Julien Ançay/Arno Lietha hano rimontato i francesi Arthur Blanc/Quetin Dulac, terzi Marco Cunaccia/Marco Daniele, sesti Michele Carelli/Daniele Soppelsa, ottavi Sébastien Guichardaz/Fabien Guichardaz, noni Matteo Moltoni/Yuri Boninchi.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti