L’Italia dello snowboardcross domina la Coppa del mondo: Moioli, Visintin e Sommariva vincono gli SBX di Big White

Di GIANCARLO COSTA ,

Visintin in trionfo con Moioli e Brutto (foto fisi)
Visintin in trionfo con Moioli e Brutto (foto fisi)

La formidabile Nazionale di snowboardcross domina la due giorni di gare in Canada, sulla pista di Big White, nella Colombia Britannica.

Iniziamo con la gara del sabato, con Michela Moioli e Omar Visintin che conquistano la vittoria per una festa alla quale partecipa anche una velocissima Raffaella Brutto, piazzatasi terza dietro all'australiana Belle Brockhoff nella big final femminile, in cui la campionessa olimpica ha dato prova di assoluta superiorità, scattando addirittura in testa dai blocchi di partenza, senza più guardarsi indietro. Per Michela si tratta del successo numero 12 della carriera che consolida il suo primato in vetta alla classifica a quota 2800 punti contro i 1900 della Brockhoff e i 1760 della Samkova, mettendo una seria ipoteca sulla conquista della Coppa del mondo. Ottima prova anche per Sofia Belingheri, quinta e vincitrice della small final. "Da quando sono arrivata qui in Canada mi sono messa in testa che volevo vincere e ho vinto - racconta Moioli -, è stata una gara difficile perchè la visibilità non era delle migliori e la tensione è sempre alta, ma sono stata più forte di tutto".

Condotta da incorniciare anche per Omar Visintin, sempre lucido nelle scelte di ogni singola run, fino alla finalissima in cui ha preceduto il canadese Eliot Grondin e lo statunitense Alex Deibold per il suo quinto sigillo in coppa che ne rilancia le ambizioni a quota 1690 punti, in seconda posizione dietro a Haemmerle con 1760. Fuori nei quarti di finale Emanuel Perathoner, negli ottavi di finale si sono fermati Matteo Menconi, Filippo Ferrari, Lorenzo Sommariva e Michele Godino. "Questo tipo di tracciato esalta le mie caratteristiche - ha spiegato alla fine Visintin -, salire sul gradino più alto del podio è sempre una grande emozione".

Gara 2 SBX Big White

Domenica 26 gennaio si è disputato un altro SBX, al fine di recuperare la data di Feldberg che era prevista per l'1 febbraio, ma è stata cancellata. A conferma che sono molte le frecce a disposizione della Nazionale allenata dai fratelli Pozzolini con la Direzione Sportiva di Cesare Pisoni, tocca questa volta al vincitore di Cervinia, Lorenzo Sommariva, di salire sul gradino più alto del podio, battendo l'austriaco Jakob Dusek e lo statuntitense Senn Leith. “La visibilità era pessima, però ho vinto e quindi va benissimo", ha esclamato alla fine Sommariva, in una giornata che ha visto Emanuel Perathoner chiudere al quinto posto, mentre Omar Visintin (re della prima gara) è stato eliminato nei quarti di finale. La classifica generale vede lo stesso Sommariva salire al comando con 2500 punti, alle sue spalle Haemmerle con 2160, Grondin con 1940 e Visintin con 1890.

Nella gara femminile sfiore la doppietta Michela Moioli. La campionessa olimpica in carica, dopo avere dominato sabato, sembrava in grado di ripetersi fino a pochi metri dalla conclusione della big final, invece è stata preceduta di un nulla dall'australiana Belle Brockhoff, il podio numero 38
della carriera le consente comunque di consolidare la prima posizione nella classifica di specialità. Brava anche Sofia Belingheri, quarta, fuori nei quarti di finale Raffaella Brutto 13ma. La Moioli è al comando della Coppa del mondo con 3600 punti in classifica davanti a Brockhoff con 2900.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti