La Sgambeda: il 14 dicembre è sempre più vicino - Livigno (SO)

Di GIANCARLO COSTA ,

apertura-Livigno.jpg
apertura-Livigno.jpg

A dieci giorni dalla Sgambeda cresce l´attesa della Maratona Internazionale di Granfondo FIS che vede tra gli scritti volti noti del panorama fondistico italiano e mondiale. Ormai completo e disponibile gratuitamente l´anello che accoglierà gli atleti più allenati. Le iscrizioni hanno raggiunto quota mille e tanti i bambini iscritti alla MiniSgambeda che si sfideranno sabato 13 su un percorso di 1-3-4-5 km.

Livigno, completamente innevata, è pronta a ospitare la granfondo nordica del 14 dicembre! Già da metà novembre gli appassionati degli sci stretti possono prepararsi ai 42 km. I partecipanti potranno scegliere anche quest´anno tra il percorso lungo (42 km) e quello breve (22,5 km) di gara, ma per tutti ci sarà il calore del pubblico, sempre numeroso, ad accoglierli all'arrivo.  

Venerdì 12 dalle ore 14 alle 20 ci sarà la distribuzione dei pacchi gara e a partire da venerdì fino alla chiusura dell'evento sarà possibile visitare l´Expo Area presso Plaza Placheda che, come ogni anno, si propone ad atleti e spettatori con le ultime novità del mercato in fatto di alimentazione, abbigliamento e attrezzatura sportiva. Sarà inoltre occasione per effettuare test gratuiti dei migliori sci, attacchi, abbigliamento e quant'altro costituisce l'attrezzatura dei fondisti. Disponibile per tutti anche il servizio sciolinatura da parte della ditta Maplus (sciolina ufficiale dell´evento) e di altre aziende del settore.

Sabato 13, dalle ore 9 alle 20, verranno distribuiti i pettorali agli atleti elite mentre nel pomeriggio, alle 13.30, l´appuntamento è con "i campioni di domani". Verrà infatti dato il via alla MiniSgambeda, gara di sci nordico per ragazzi dagli 8 ai 17 anni su un percorso di 1-3-4-5 km che avrà come testimonial d´eccezione Bjorn Dahelie.

Attorno alle 16.00 si terrà la cerimonia di apertura della 19ma edizione della Sgambeda che vedrà la partecipazione di grandi nomi dello sci italiano lunghe distanze, quali Sergio Bonaldi, Bruno Carrara, Marco Cattaneo e Tullio Grandelis. A conferma del pregio internazionale di questa competizione, non passano inosservate le iscrizioni delle squadre: svedese, norvegese, russa ed estone e dei grandi nomi dello sci di fondo mondiale. Tra le donne occhi puntati sulla russa Yambaeva Tatiana vincitrice della Vasaloppet 2008 e la norvegese Sandra Hansson vincitrice della World Cup 2007/2008 e della Sgambeda 2007, mentre tra gli uomini grande attesa per la presenza dello svedese Ahrlin Jerry, vincitore della Sgambeda 2007.

Il numero delle iscrizioni cresce sempre più e l´obiettivo è quello di raggiungere quota 1200 iscritti. Tanta neve, più di mille gli iscritti e tanta voglia di fondo...la Sgambeda è pronta a decollare!

SCHEDA TECNICA:

  • Percorso marathon: 42 km (su un anello di 2 giri)
  • Percorso breve: 22,5 km
  • Tecnica: libera
  • Altimetria: min. 1.809,30 mt - max 1.910 mt
  • Partenza: ore 11.00
  • Tempo massimo: 5 ore
  • Informazioni per il pubblico: www.lasgambeda.it

(Comunicato Ufficio Stampa La Sgambeda - Cometa Press)

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti