Kilian Jornet e Axelle Mollaret sono Campioni Europei di Vertical Race, Davide Magnini argento e Alba De Silvestro bronzo

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio maschile Campionati Europei Scialpinismo (foto ismf)
Podio maschile Campionati Europei Scialpinismo (foto ismf)

Con l’ultima gara corsa sul versante Sud dell’Etna vanno in archivio i Campionati Europei di scialpinismo.
Il Trofeo Internazionale dell’Etna, grazie alle ultime nevicate, torna sul versante Sud del vulcano attivo più alto d’Europa per assegnare i titoli continentali sulla specialità Vertical Race.
Dopo le due gare disputate a Piano Provenzana, questa mattina il circo bianco dello scialpinismo si è spostato sulle piste che si sviluppano sopra il rifugio Sapienza, in programma la prova di sola salita con 550 metri di dislivello positivo.
Le condizioni meteo, dopo la tregua di sabato che ha permesso di disputare l’Individual Race con il bel tempo, hanno dato filo da torcere agli organizzatori, 20 centimetri di neve fresca e pochissima visibilità hanno fatto da cornice alla gara dominata dal fuoriclasse Kilian Jornet.
Dopo la partenza è stato l’italiano Nadir Maguet a prendere il comando della gara, ma poco dopo lo spagnolo Kilian Jornet aumenta il ritmo e guadagna metri preziosi dagli inseguitori.
Alle sue spalle salgono Davide Magnini, lo svizzero Werner Marti, Robert Antonioli e lo spagnolo Antonio Alcalde. Jornet tiene un ritmo elevato, ma il giovane Magnini non lo molla, sulle loro code si “combatte” per la terza posizione. Lo spagnolo sbuca dalla nebbia, e vola verso la finish line fermando il cronometro in 23’34’’, in seconda posizione, a soli quattro secondi, si conferma Davide Magnini che sino all’ultimo metro di gara aveva provato a non perdere contatto con il campionissimo spagnolo. Il podio è completato dallo spagnolo Antonio Alcalde, mentre in quarta e quinta posizione si classificano Robert Antonioli e Marti Werner.

In campo femminile la francese Axelle Mollaret conferma il titolo nella Individual Race vincendo con il tempo di 25’54’’, alle sue spalle la svizzera Victoria Kreuzer, mentre in terza posizione un’eccezionale Alba De Silvestro che ferma il cronometro a 27’15’’. La compagna di squadra della De Silvestro, Katia Tomatis, è quarta, la spagnola Claudia Galicia Cotrina si classifica quinta.
Nelle categorie giovanili Under23 Davide Magnini vince davanti ad Antonio Alcalde, Remi Bonnet è invece terzo. Tra le ragazze vince Alba De Silvestro davanti ad Alexandra Hauser e a Marianne Fatton.

Pau Coll Turra (Esp) vince la categorie Junior con il tempo di 23’21’’, gli italiani Sebastien Guichardaz e Andrea Prandi sono rispettivamente secondo e terzo.
Nella categoria Junior donne a vincere è stata la giovanissima Ekaterina Osichkina, in seconda posizione si classifica Giulia Murada, mentre terza è Mallaurie Mattana. Tra i Cadetti vittoria tutta italiana di Matteo Sostizzo e Samantha Bertolina.
Messi in archivio questi Campionati Europei di scialpinismo la Coppa del Mondo tornerà il 7/8 aprile sulle nevi di Madonna di Campiglio.

Fonte fisi

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti