Itinerario Sci e Snowboard Alpinismo – Mont Fallere Spalla Canale NO – Flassin Saint Oyen (AO)

Di GIANCARLO COSTA ,

Mont Fallere Spalla Canale NO
Mont Fallere Spalla Canale NO

INIZIO ESCURSIONE: Flassin Saint Oyen (Quota 14000 metri)
ACCESSO: Per arrivare a Flassin, prendere l’autostrada A5 Torino-Aosta, uscire ad Aosta Est, prendere la statale 27 in direzione del Traforo del Gran San Bernardo, circa un chilometro dopo Etroubles svoltare a sinistra prima di Saint Oyen e seguire le indicazione per l’impianto di fondo del Flassin, a quota 1400, parcheggiare in corrispondenza della partenza delle piste di fondo ed iniziare l’escursione.
DISLIVELLO: 1600 metri circa
DIFFICOLTA: OSA (Ottimi sciatori e snowboarder alpinisti)
TEMPO: 3h30’ per la salita
PERIODO CONSIGLIATO da Gennaio a Marzo
ATTREZZATURA: da scialpinismo o snowboard-alpinismo
CARTOGRAFIA: IGC n° 4 1:50000

DESCRIZIONE ITINERARIO

Partendo dalle piste di fondo del Flassin, prendere la direzione della normale salita al Flassin, risalendo il bosco percorrendo la stradina innevata fino all’uscita del bosco. Arrivati nel pianoro, fino quasi alle baite Flassin superiore, iniziare progressivamente a piegare verso sinistra, dove si trova un'articolata parete rocciosa, solcata da vari canali non agevoli da raccordare, fino ad imboccare un canale obliquo che nella seconda parte diventa evidente. Salire sci ai piedi fin dove si può, poi calzare i ramponi e arrivare all’uscita del canale, che si trova a destra della vetta.
In discesa seguire l’itinerario di salita al contrario, discesa che richiede un ottimo controllo degli attrezzi, pur non presentando tratti esposti.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti