Italia ottava nella staffetta maschile di Lathi, oro alla Norvegia

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio staffetta maschile (foto fb fis)
Podio staffetta maschile (foto fb fis)

Lotta Norvegia - Russia sin dai primi metri per l'oro della staffetta maschile che alla fine va ai norvegesi, grazie ad un superbo Sundby che crea il varco in terza frazione e a un monumentale Krogh che tiene per 10 km a distanza Ustiugov, che sembra poterlo raggiungere da un momento all'altro e invece il norvegese continua a scappare ogni volta che il russo si avvicina e tiene la distanza che gli è sufficiente per portare il primo oro maschile del Mondiale alla sua nazione. Per il terzo posto la lotta è a quattro, fino a due chilometri dall'arrivo. Ci sono Svezia, Finlandia, Svizzera e Germania per il bronzo. Poi parte Heikkinen e prova a fare il buco, ma la Svezia chiude subito e rimangono attardate Svizzera e soprattutto Germania. Il finlandese si ferma prima dell'ingresso nello stadio: non ne ha più. Lo svizzero si rifà sotto. Parte la volata e Heikkinen incespica nel bastone di Halfvarsson e cade. Bronzo Svezia, di un soffio sulla Svizzera.

Staffetta difficile per l'Italia con Francesco De Fabiani strenuamente in pista nonostante le visibili difficoltà fisiche. Il valdostano comunque tiene duro e limita in 1'05" il distacco dalla testa della corsa. Poi Dietmar Noeckler fa quello che può, ma il divario dai primi non si può colmare, cambia a 1"56. Giandomenico Salvadori me Federico Pellegrino mettono in campo una prova generosa che però non può portare l'Italia oltre l'ottavo posto a oltre 5 minuti dai primi.

Sabato si conclude il programma femminile con la 30 km skating mass start, partenza alle 13.30. Per l'Italia saranno al via: Ganz, Brocard, Debertolis e Pellegrini.

Fonte fisi

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti