Inizia la Coppa del mondo di snowboard parallelo in Russia: Roland Fischnaller sempre leader della Nazionale

Di GIANCARLO COSTA ,

Roland Fischnaller con il DS Cesare Pisoni argento Mondiale a Park City
Roland Fischnaller con il DS Cesare Pisoni argento Mondiale a Park City

Sabato 7 dicembre, con un gigante parallelo PGS programmato per le ore 09,00 del mattino a Bannoye (Rus), si aprirà ufficialmente la Coppa del mondo di snowboard parallelo. Saranno sette gli azzurri della Nazionale Italiana del DS Cesare Pisoni in gara: Mirko Felicetti, Daniele Bagozza, Nadya Ochner, Edwin Coratti, Maurizio Bormolini, Aaron March, Roland Fischnaller, quest'ultimo terzo nella Cdm generale della scorsa stagione. Il 39enne campione nato a Bressanone cercherà di togliersi altre soddisfazioni, dopo l'ennesimo traguardo raggiunto negli ultimi Mondiali di Park City, dove è riuscito a conquistare l'argento nella prova di slalom parallelo disputata lo scorso 5 febbraio 2019. Proprio una prova di slalom parallelo PSL concluderà il weekend di gare nella località russa: l'appuntamento è per domenica 8 dicembre.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti