I norvegesi Heidi Weng e Martin Sundby vincono il minitour di Lillehammer, Francesco De Fabiani 17°

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio femminile con la vincitrice Heidi Weng (foto wclillehammer.no)
Podio femminile con la vincitrice Heidi Weng (foto wclillehammer.no)

Terza giornata di gare per la Coppa del Mondo sci di fondo a Lillehammer in Norvegia, con la prova conclusiva corsa con il metodo Pursuit, cioè a inseguimento sommando i tempi delle due prove precedenti del venerdì (sprint) e del sabato (5 e 10 km TL)

Nella gara femminile è la norvegese Heidi Weng si è imposta nella 10 km a tecnica classica finale e conquista il petttorale rosso di leader di Coppa del Mondo. La padrona di casa ha realizzato il terzo tempo di giornata che le ha consentito di precedere sul traguardo di 16" la connazionale Ingvild Oestberg, terzo posto per la finlandese Krista Parmakoski a 21" che realizza il miglior tempo di giornata. Tra le azzurre in gara la migliore è stata Ilaria Debertolis 29a, più staccate Virginia De Martin Topranin 49a e Lucia Scardoni 55a.

Gara maschile

Si ribalta la classifica finale del minitour maschile, con la riscossa del norvegese Martin Sundby nella 15 km finale, che a dispetto del problema doping che ha annullato la vittoria del Tour de Ski e della coppa del mondo 2015, rimane concentrato e sfrutta la crisi dei materiali del leader svedese Calle Halfvarsson, per conquistare la classifica finale della tre giorni scandinava. Al secondo posto il nuovo fenomeno norvegese Johannes Klaebo, 3° il finlandese Matti Heikkinen, 4° l'altro norvegese Emil Iversen e 5° Calle Halfvarsson.

Buone notizie in chiave azzurra da Francesco De Fabiani, che chiude in crescendo questi tre giorni di gara, 17° a 1’25” dal vincitore. Gli altri azzurri in gara sono stati Dietmar Noeckler 37°, Federico Pellegrino 39°, Maicol Rastelli 64° e Giandomenico Salvadori 66°.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti