Gran Fondo Val Casies (BZ): Bonaldi vince la 42 km in alternato davanti al tedesco Gerstenberger, Moriggl sprinta su Zorzi nella corta

Di GIANCARLO COSTA ,

Sergio Bonaldi tira il gruppo dei migliori (foto newspower)
Sergio Bonaldi tira il gruppo dei migliori (foto newspower)

Da Serina (BG) con furore, Sergio Bonaldi ha conquistato la Granfondo Val Casies – Gsiesertal Lauf in tecnica classica, in provincia di Bolzano, beffando negli ultimi 500 metri il tedesco Andy Gerstenberger, davanti fino a quel momento. Proprio sul finale dei 42 km di gara in rigorosa tecnica classica, il giovane Gerstenberger è incappato in una spettacolare caduta che ha lasciato via libera al nazionale lunghe distanze e al suo primo sigillo nella granfondo altoatesina. Al terzo posto si è piazzato l’altro azzurro marathon Bruno Carrara, che per un solo secondo ha anticipato il vincitore della passata edizione, il trentino Bruno Debertolis. “È stata un bella gara”, ha commentato Bonaldi al termine, “e non è stato facile stare dietro al mio diretto avversario che aveva degli sci velocissimi. Soprattutto sull’ultima salita ho faticato abbastanza, poi in discesa gli ero sempre attaccato e, ammetto, mi è andata anche bene in fondo.” Riferimento chiaro allo svarione dell’avversario che “dopo tanti chilometri, e tanta fatica nelle gambe”, ha ammesso l’ex nazionale tedesco al traguardo, “mi è mancata la giusta concentrazione, nonostante avessi fatto una gara ottima fino a quel momento.”

La cronaca della Granfondo Val Casies numero 29 racconta di tutto il gruppo di testa compatto e veloce, fino al bivio che da una parte lanciava i granfondisti verso la salita di Santa Maddalena, mentre dall’altra portava al traguardo coloro che avevano scelto di correre la 30 km. E tra questi ultimi c’erano anche i finanzieri Cristian Zorzi e Thomas Moriggl che a suon di braccia infiammavano lo sprint, vinto in ultimo dall’altoatesino di Slingia, primo anche lo scorso anno nella gara in skating. In terza posizione si è piazzato Reinhard Kargruber.

Mentre i concorrenti della 42 km arrancavano sulla salita di Santa Maddalena, al traguardo della “corta” appariva in solitaria Barbara Felderer, acclamata dal suo pubblico, lei che fin dai primi chilometri si era piazzata alla testa della gara femminile e non l’aveva mai mollata. “È la prima volta che vinco la Granfondo Val Casies”, ha commentato la Felderer, “e davanti al mio pubblico è ancora più bello”. La fondista della Val Casies ha preceduto la piemontese Chiara Caminada e la friulana, ex campionessa mondiale junior di skiroll, Ilenia Casali.

E mentre al traguardo si celebravano i successi altoatesini di Moriggl e Felderer, da Santa Maddalena giungevano notizie di battaglia serrata tra il bergamasco Bonaldi e il tedesco Gerstenberger, con Debertolis e Carrara subito dietro, pronti ad approfittare di ogni minimo sbandamento dei primi. Gerstenberger si involava in discesa, ma la non troppa esperienza e le gambe dure dopo 40 km di gara gli giocavano un brutto scherzo, e l’oro passava quasi inaspettatamente al collo del diretto avversario italiano. Germania comunque in trionfo al femminile, perché Renate Forstner non ha avuto praticamente rivali nella 42 km “in rosa” e si è piazzata sul primo gradino del podio odierno, precedendo la brianzola Mara Zamboni e la norvegese Iren Tryggestad.

Giornata da incorniciare in senso letterale, cielo azzurro, sole tiepido e pista in condizioni eccezionali.

42 Km TC maschile

1. Bonaldi Sergio 1:47.15,38; 2. Gerstenberger Andy 1:47.21,19; 3. Carrara Bruno 1:47.36,90; 4. Debertolis Bruno 1:47.37,52; 5. Di Gregorio Alfio 1:48.21,00; 6. Vanzetta Alex 1:48.43,03; 7. Anselmet Henri 1:48.51,97; 8. Mich Riccardo 1:49.12,67; 9. Colamarino Andrea 1:50.06,14; 10. Giacomelli Moreno 1:50.35,96

42 Km TC femminile

1. Forstner Renate 2:21.24,08; 2. Zamboni Mara 2:27.04,82; 3. Tryggestad Iren 2:28.50,37; 4. Piller Hoffer Licia 2:33.49,65; 5. Jorstad Aud 2:34.11,08; 6. Skofteland Birte 2:34.55,80; 7. Nones Rita 2:36.48,52; 8. Mazzel Arianna 2:40.05,15; 9. Vidje Tove Oier 2:42.20,61; 10. Benedetti Tatiana 2:45.04,78

30 Km TC maschile

1. Moriggl Thomas 1:13.51,42; 2. Zorzi Cristian 1:13.51,70; 3. Kargruber Reinhard 1:14.11,09; 4. Cerutti Lorenzo 1:14.24,47; 5. Crestani Marco 1:15.02,13; 6. Vierin Francois 1:15.13,43; 7. Steinwandter Lukas 1:15.35,04; 8. Bosin Simone 1:17.57,68; 9. Lipburger Josef 1:19.59,74; 10. Feichter Hansjörg 1:20.03,97

30 Km TC femminile

1. Felderer Barbara 1:32.08,29; 2. Caminada Chiara 1:36.50,35; 3. Casali Ilenia 1:40.19,98; 4. Lorenzini Arianna 1:41.37,26; 5. Sala Laura 1:43.36,87; 6. von Chamier Julia 1:47.35,20; 7. Ploner Nadia 1:48.16,68; 8. Hendinger Elisabeth 1:55.36,35; 9. Ceol Federica 1:56.50,07; 10. Zana Cristina 1:59.48,01

fonte Newspower

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti