Freesnow Motion 2009: tutto pronto

Di DAVE ,

Freesnow Motion 2009
Freesnow Motion 2009

Manca meno di un mese al Freesnow Motion, la gara freeride di sci e snowboard che si svolgerà domenica 5 aprile a Courmayeur, in Val d’Aosta. Per arricchire la terza edizione si è pensato quest’anno a un percorso formativo, iniziato un mese fa. Il 24 febbraio, infatti, ha avuto il via la prima delle 6 tappe di avvicinamento dei camp dedicati all’insegnamento della tecnica del freeride e della sicurezza dello sci in neve fresca.

Gruppi di circa sette partecipanti si sono potuti così “addestrare” sulle piste del Monte Bianco per acquisire i segreti del freeride. I camp si sono svolti all’insegna di lezioni in aula il pomeriggio e direttamente sulle piste la mattina. Per la prima volta a salire in cattedra non solo i Maestri di Sci, ma anche le Guide Alpine, un binomio straordinario che ha prodotto una squadra che segue i partecipanti ai camp sia per le sessioni di pratica che per quelle di teoria.

Questa formula è piaciuta molto a tutti i partecipanti e ha permesso lo svolgimento delle sedute formative in un clima di entusiasmo generale.

Ma non è tutto: ad arricchire ulteriormente la terza edizione del Freesnow Motion, viene proposta una serie di convegni dedicati al freeride, alla natura montana, alla sicurezza in neve fresca e all’uso delle attrezzature di emergenza da portare sempre con sé durante le escursioni. Inoltre, negli incontri si affronteranno approfondimenti su altre attività outdoor invernali quali le racchette da neve, l'arrampicata su ghiaccio, lo scialpinismo e alcuni cenni di guida sicura su neve e ghiaccio.

“Siamo stati due giorni con Guide Alpine che ci hanno illustrato i pericoli della montagna e della neve e le relative tecniche di sicurezza – commenta Luigi, avvocato quarantenne di Milano con la passione del freeride – e le lezioni non si sono limitate a concetti astratti ma hanno affrontato anche lo sviluppo della tecnica e il giusto impiego di strumentazione da utilizzare durante le escursioni”. Per questo motivo gli utenti dei camp hanno potuto testare i nuovi sci Kaestle, caschi e maschere Briko e bastoncini Gabel, in collaborazione con i punti vendita di Courmayeur.

Un progetto ambizioso che porterà nuova linfa alla disciplina e nuovi iscritti alla gara finale del 5 aprile 2009 quando i grandi nomi del freeride internazionale si sfideranno sui pendii del Monte Bianco affiancati dalle “nuove leve” che usciranno dai camp di Courmayeur.

“ll Freesnow Motion è un’opportunità per dare una svolta al freeride – commenta Marco Di Bello, organizzatore del progetto - affinché venga affrontato non solo col cuore ma anche e soprattutto con la testa, per evitare spiacevoli episodi”.



Può interessarti