Federico Pellegrino settimo nella Sprint di Quebec City, secondo in Coppa del Mondo

Di GIANCARLO COSTA ,

Harvey, Klaebo e il podio mashile della Sprint di Quebec City (foto fb fis cross country)
Harvey, Klaebo e il podio mashile della Sprint di Quebec City (foto fb fis cross country)

Finisce in semifinale la corsa di Federico Pellegrino nella sprint a tecnica libera di Quebec City che ha aperto la tre giorni di finali di Coppa del mondo sulla pista canadese. L'impresa di strappare la coppa di specialità da lui detenuta al norvegese Johannes Klebo era sfumata nei quarti di finale, quando il giovane norvegese aveva superato il turno assicurandosi l'aritmetica certezza del primo posto, tuttavia il campione del mondo valdostano ha voluto comunque provare a raggiungere un podio per chiudere al meglio una stagione che lo ha visto laurearsi campione del mondo a Lahti. Purtroppo una serie di piccoli contatti in una batteria fortissima che comprendeva lo stesso Klaebo, Krogh, Chanavat, Cockney e Hakola hanno impedito a Federico di preparare al meglio la volata sul traguardo, con un terzo posto che lo ha tagliato fuori dalla finale a sei, così come è accaduto a Klaebo, quarto ma felice di avere raggiunto l'obittivo del pettorale di leader proprio davanti a Pellegrino. Alla fine il successo è andato all'idolo di casa Alex Harvey, che conferma la propria poliedricità dopo il fresco titolo iridato nella 50 km, battuti il norvegese Finn Hagen Krogh e il francese Richard Jouve. Eliminati nelle qualificazioni sia Giandomenico Slavadori 52° che Dietmar Noeckler 60°.

La gara femminile che ha consegnato definitivamente la sfera di cristallo alla norvegese Heidi Weng ha registrato l'ennesima prova vincente di Stina Nilsson: la svedese ha preceduto sul traguardo l'altra norvegese Maiken Caspersen Falla che si consola con il successo nella classifica di specialità, terza posizione per Hanna Falk. Fuori nei quarti di finale Ilaria Debertolis 23a, eliminate nelle qualificazioni Elisa Brocard 42a e Caterina Ganz 49a.

Sabato 18 marzo il programma propone una 15 km maschile e una 10 km femminile a tecnica classica.

Fonte fisi

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti