Elan Sci celebra 75 anni di innovazione, tradizione e sci artigianali

Di GIANCARLO COSTA ,

Elan Sci celebra 75 anni di storia (1)
Elan Sci celebra 75 anni di storia (1)

Begunje, Slovenia (Inverno 2020/2021) - Elan, azienda che realizza sci artigianali creati al 100% nelle Alpi, celebra il suo 75° anniversario, con un riferimento importante alla sua tradizione unito all’attenzione per il futuro, grazie all’innovazione. Dalle pionieristiche forme paraboliche fino alla tecnologia avanguardistica di Amphibio, che si trova negli sci asimmetrici firmati a destra / sinistra dal brand, Elan è sempre stato un marchio precursore nel panorama sciistico e continua a essere leader nel creare design innovativi per gli sci.

Nel 1945, il visionario sloveno Rudi Finžgar, fondatore di Elan, sapeva che tutto era possibile. Era innamorato dell'inverno e della neve e desiderava costruire i migliori sci del mondo affinché amici e parenti potessero vivere esperienze fantastiche e memorabili insieme in montagna, condividendo la loro passione. Durante gli ultimi 75 anni di storia questa visione è diventata realtà, ed Elan continua ogni giorno ad alzare l’asticella, portando sempre più avanti i confini dell'innovazione.

"Nel corso degli anni lo sci è cambiato e di conseguenza anche il mercato globale di questo settore, adattandosi alle esigenze degli sciatori di oggi", afferma Leon Korošec, vicepresidente del gruppo Elan. “Tuttavia, nonostante il trascorrere degli anni, una fantastica giornata sulla neve è sempre considerata tra i migliori momenti e ricordi della vita da amici e familiari. Elan è rimasta fedele a questa filosofia e continuerà a innovare e a realizzare i suoi sci nel cuore delle Alpi”.

Con sede a Begunje, in Slovenia, tra le Alpi Julien e il Mare Adriatico, il patrimonio di tradizione di Elan è profondo e continuerà a lasciare il segno nella storia dello sci. Tutto questo è stato possibile e continua a essere realizzato grazie al lavoro di squadra con i migliori atleti del panorama internazionale, come Ingemar Stenmark e Glen Plake, al supporto dei giovani, e ai programmi di noleggio in tutto il mondo, consentendo agli sciatori di progredire il più rapidamente possibile.
Elan crede che ci sia uno sciatore dentro ognuno di noi e dove ci sono sciatori ci sono sempre Good Times.

Segui @elanskis per conoscere le novità del 2020 ed esplorare la storia di Elan attraverso i progetti speciali.

A proposito di Elan

Elan è un’azienda radicata nelle Alpi slovene, con 75 anni di esperienza nella costruzione degli sci migliori al mondo, creati da sempre per permettere di vivere momenti indimenticabili in montagna insieme ad amici e familiari. Anno dopo anno il marchio si è guadagnato elogi a seguito dei prestigiosi risultati ottenuti durante i test e grazie ai premi ricevuti per la progettazione. Gli innovativi prodotti creati sono il riflesso della dedizione del marchio non solo nella costruzione di sci, ma nella costruzione dei MIGLIORI sci, per vivere avventure fantastiche e memorabili in montagna.

Per ulteriori informazioni, visitare: https://www.elanskis.com/en/

Articolo Publiredazionale

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti