Domenica si correrà la Lagorai Cima d’Asta nella Conca del Tesino, Coppa Italia di scialpinismo

Di GIANCARLO COSTA ,

Lagorai Cima d'Asta
Lagorai Cima d'Asta

E’ iniziato il conto alla rovescia per la venticinquesima edizione della Lagorai Cima d’Asta, gara individuale di scialpinismo che si correrà domenica 8 marzo nel gruppo dei Lagorai simbolo incontrastato della Conca del Tesino.

Dopo la conferma di alcuni giorni fa sulla fattibilità del tracciato e la possibilità di raggiungere il “zimon” del Cima d’Asta, i responsabili del percorso coordinati da Franco Melchiori, stanno ultimando la segnalazione delle tracce da seguire. «Il tracciato di gara - ha detto Melchiori - è in ottime condizioni, gli atleti dovranno affrontare il percorso originale che sale in vetta al Cima d’Asta. I tratti a piedi che stiamo attrezzando in questi giorni richiederanno una concentrazione particolare, ma sono sicuro che i concorrenti, gestendo la fatica, si potranno divertire e far valere le loro doti alpinistiche! Per quanto riguarda le previsioni meteo abbiamo avuto la conferma che, salvo cambiamenti repentini dei modelli analizzati, il weekend sarà soleggiato e con temperature nella media».

Il percorso avrà un dislivello di circa 1900 metri diluiti in tre salite. L’ascesa al Cima d’Asta che toccherà i 2847 metri di quota si effettuerà a piedi con gli sci in spalla. Gli Junior e i Cadetti affronteranno dei tracciati diversi con minor dislivello. La categoria maschile Junior gareggerà lungo undici chilometri con 1115 metri di dislivello in salita e 1338 in discesa.

Tutti i giovani dovranno impegnarsi lungo due salite con tratto a piedi durante la seconda ascesa e altrettante discese. Per la categoria cadetti, maschi e femmine e le ragazze junior, la lunghezza sarà di 10,5 chilometri, sempre con due salite e altrettante discese, ma dislivelli saranno minori, 915 metri in salita e 1138 metri in discesa.

Alla prova che assegnerà i punti della Coppa Italia Trofeo Scarpa hanno confermato la loro presenza i Comitati Regionali della Fisi, Alpi Centrali, Veneto, Valle d’Aosta e Trentino. Il Comitato Trentino sarà al via con la squadra al completo, gli azzurri Davide Magnini, Federico Nicolini, Valentino Bacca, e Melanie Ploner cercheranno di fare bella figura sulle nevi del Tesino. Al via ci sarà anche Valeria Pasqualotto che recentemente tra i cadetti si è laureata campionessa trentina,

Nella start list ci sono anche alcuni nomi eccellenti dello scialpinismo internazionale come Denis Trento, Manfred Reichegger e Nejc Kuhar, tra gli outsider c’è da segnalare la presenza del trentino Thomas Trettel che potrà battagliare per conquistare un posto nella “top five”. Al via ci saranno anche i portacolori della Scozia e della Bulgaria.

Per quanto riguarda le iniziative speciali, per festeggiare la 25^ edizione il comitato organizzatore, in collaborazione con il main sponsor Dynafit, ha istituito tre premi speciali. Lo sci Broad Peak sarà consegnato al concorrente che più si avvicinerà al tempo ideale nel percorso Senior, invece lo zaino Cho Oyo 35 e una borsa da viaggio Duffle Bag Dynafit da 60 litri saranno i premi per i vincitori del concorso fotografico. Lo zaino è riservato al concorso “giovani” con meno di 18 anni i quali dovranno dimostrare tutta la loro bravura nel scattare la foto vincente in zona arrivo-partenza.

Il programma del fine settimana dedicato alla 25^ edizione della Scialpinistica Lagorai Cima d’Asta inizierà sabato pomeriggio alle ore 17 con l’apertura dell’ufficio gare nella Palestra di Pieve Tesino. Alle ore 19 ci sarà il briefing tecnico dove saranno date le ultime indicazioni ai concorrenti con la descrizione dettagliata del percorso. Dopo la riunione tecnica ci sarà una degustazione con prodotti tipici trentini. La domenica mattina le categorie Senior-Master partiranno alle ore 8.30 mentre alle ore 8.50 partiranno i Cadetti e gli Junior.

Fonte Areaphoto

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti