Domani si disputa l’EPIC Ski Tour Trofeo Fiou a Saint Rhèmy en Bosses

Di GIANCARLO COSTA ,

Giulia Compagnoni vincitrice della prima tappa dell'Epic Ski Tour (foto newspower)
Giulia Compagnoni vincitrice della prima tappa dell'Epic Ski Tour (foto newspower)

EPIC Ski Tour Trofeo Fiou è all’orizzonte, pensato per far divertire gli skialpers alle prime armi ma amatissimo anche dai campioni, e così a competere nella prova di domani in Valle d’Aosta ci saranno il campione del mondo, campione italiano e vincitore della Coppa del Mondo 2019 e 2017 Robert Antonioli, la new entry Léna Bonnel, campionessa del mondo espoir 2019, Nadir Maguet, reduce da uno scoppiettante podio in Coppa del Mondo, il primo per lui in una individual race, Philip Götsch, vincitore anche di una Coppa del Mondo nel 2016 nello skyrunning, Giulia Compagnoni che vinse la prima tappa di EPIC Ski Tour in Svizzera e che ora cercherà il bis, ricordando che la terza tappa si disputerà in Trentino sul Monte Bondone, dal 6 all’8 marzo. E ancora il valdostano Denis Trento, Guida Alpina e allenatore del Centro Sportivo Esercito, e la francesina Sophie Mollard che rivaleggerà con la Compagnoni sulle code della Bonnel.

Una competizione che attrae tanti atleti transalpini, campioni ed appassionati, d’altronde gli scenari sono magnifici e domani si scatterà a Saint Rhèmy en Bosses (Foyer de Fond a Flassin) alle ore 9.30, ricalcando quello che fino a una decina d’anni orsono fu il Trofeo Fiou, lungo un percorso di 16,4 km con 1650 metri di dislivello, con quattro cambi di assetto e un tratto in cresta a piedi, sul Mont Flassin (2770 metri). La prova scatterà dalla pista di fondo a quota 1300 metri, inizialmente in piano, effettuando la prima erta di circa 1100 metri, i 200 metri successivi in discesa e nuovamente una scoppiettante salita. Dalla cresta si rimettono gli sci e si scende sino all’arrivo, che non sarà altro che il punto di partenza di EPIC Ski Tour Trofeo Fiou. Nel bel mezzo ad intrattenere gli skialpers ci saranno l’area expo e ‘testival’ per testare i prodotti, il pasta party tutti assieme, le premiazioni dei vincitori e l’EPIC Talk in compagnia di Marco Albarello e degli esperti.

I concorrenti “4All” si concentreranno invece sulla giornata di domenica interamente loro dedicata, dove verranno suddivisi in categorie e accompagnati da una guida alpina a muovere i primi passi con lo scialpinismo. Una disciplina in un continuo movimento, che attira gli “sport lover” e gli amanti delle emozioni vere tra le vette immacolate e le discese su neve fresca. Uno sport completo abbinato alla natura, alla fatica e al benessere. Uno sport totale e totalizzante.

Fonte Newspower

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti