Da domani a domenica 5 gennaio il Tour de Ski arriva in Italia

Di GIANCARLO COSTA ,

Giorgio Di Centa all'arrivo del Tour de Ski 2012-2013 (foto newspower)
Giorgio Di Centa all'arrivo del Tour de Ski 2012-2013 (foto newspower)

La “carovana” del Tour de Ski, archiviate le tappe tedesche e svizzere, ha varcato i confini italiani e con la Cortina-Dobbiaco di domani si appresta ad affrontare sabato e domenica l’atteso epilogo finale in Val di Fiemme.

È un tema ricorrente dal 2007, dalla sua istituzione insomma, perché il Tour de Ski senza le due tappe conclusive fiemmesi, non sarebbe più il Tour e la FIS si è affrettata a confermare questo appuntamento in Val di Fiemme fino al 2018. Inconfutabile quindi il ruolo di gara clou dell’intero circuito.

La gara di sabato a Lago di Tesero è una sfida classica, non più mass start ma individual start, di 5 km (donne) e 10 km (maschi) in tecnica classica, è evidente però che il focus è sulla Final Climb di domenica, che non ha bisogno di nuovi aggettivi per sottolineare la spettacolarità di una gara unica al mondo.

Atleti e spettatori sono a strettissimo contatto, il pubblico può vivere da vicino la tensione e la fatica degli atleti in una prova durissima. 9 chilometri in tutto, 3.650 metri finali tutti in salita con strappi che sfiorano il 30%, e dopo oltre una settimana di gare l’impegno è ancora più pesante.

Il pubblico abitualmente si “distende” lungo la salita del Cermis, con punte di 20.000 persone in passato, e l’accesso è ovviamente libero. Lungo l’ascesa la gente è attirata anche da un’allettante proposta degli organizzatori per scaldare ulteriormente gli animi, il Tour del Gusto.

E a proposito della Rampa con i Campioni, c’è una chicca che ha destato non poco stupore. La campionessa polacca Justyna Kowalczyk, dopo aver abbandonato il Tour in divergenza con la FIS poco prima del via della prima tappa, lancia la sua personale sfida proprio alla “Rampa” di domenica. Sarà al via della gara open con tanti altri campioni come Katerina Neumannova, Fulvio Valbusa, Trond Iversen, Peter Schlickenrieder e con tutta probabilità anche Cristian Zorzi (domani si attende la sua conferma definitiva), con i due inventori del Tour Jürg Capol e Vegard Ulvang e molti altri fondisti italiani e stranieri.

Le gare saranno trasmesse in diretta su RAI Sport ed Eurosport, ma saranno molte le emittenti in tutto il mondo che divulgheranno le immagini dalla Val di Fiemme. In fondo le gare fiemmesi del Tour de Ski sono quelle che, in questi 7 anni, hanno avuto il picco maggiore in assoluto di audience.

Info: www.fiemmeworldcup.com

Programma Tour de Ski - Val di Fiemme

Sabato 4 gennaio 2014

11:00                Individual Start – 10 km Men – Lago di Tesero

15:45                Individual Start – 5 km Ladies – Lago di Tesero

Domenica 5 gennaio 2014

10:00                Rampa con i Campioni

13:30                Final Climb – Pursuit 9km Ladies - Alpe Cermis

15:00                Final Climb – Pursuit 9km Men - Alpe Cermis

Fonte Newspower

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti