Nella CiaspXtreme vittorie di Ruggero Berolo ed Emanuela Zaetta

Di GIANCARLO COSTA ,

Ciaspatour
Ciaspatour

Svolgimento regolare per il Ciaspaworld. Lo zoldano Ruggero Berolo si aggiudica la CiaspXtreme, vinta in campo femminile da Emanuela Zaetta. Affermazione per Luca Lupieri nella “Ciaspolèda di Babbo Natale”. La 3 ore a squadre ha invece visto l’affermazione della Volksbank di Dosoledo.

Ruggero Berolo e Luca Lupieri aprono il Ciaspatour. Con l’annullamento della tappa altoatesina per mancanza di neve, l’11esima edizione del circuito dedicato alle racchette da neve e proposto da Ng Timing con la collaborazione tecnica di LaFuma ha preso ufficialmente il via a Rocca Pietore con il Ciaspaworld. Tre giorni di sport, divertimento e solidarietà che hanno sfidato e vinto il clima atipico, grazie agli sforzi del comitato organizzatore, capace di preparare in tempo record percorsi alternativi. Oltre 200 le persone radunatesi ai piedi Marmolada nei tre giorni di gara, da venerdì19 a domenica 21dicembre. Dopo la doppietta di Torresani nell’edizione 2013, quest’anno le due prove individuali hanno festeggiato due vincitori diversi: lo zoldano Ruggero Berolo si è aggiudicato la CiaspXtreme di domenica 21 dicembre, mentre la vittoria nella “Ciaspolèda di Babbo Natale”, in programma sabato 20 dicembre è andata al triestino Luca Lupieri. Infine, vittoria della filiale di Dosoledo della Volksbank nella 3 ore a squadre di venerdì.

Causa la mancanza di neve, la 3 ore a squadre si è svolta in località “Ciamp de Lobia”, presso il ristorante pizzeria “La Cianel”, attraverso un percorso di circa 500 metri lungo il passo Fedaia. Come detto, la vittoria, con 87 giri in totale, è andata alla filiale di Dosoledo della Volksbank, che ha staccato di 4 giri “I Ciaspolatori”. Terzo posto per l’Atletica Zoldo. Miglior prestazione individuale sul giro singolo quella di Beppino Rizzo, della Volksbank, con il tempo di 1’ 24”.

Sabato 20 dicembre è stato il giorno della “Ciaspolèda di Babbo Natale”, quest’anno dedicata alla solidarietà: in memoria di Franco Dall’O il ricavato della manifestazione è stato devoluto alla sede Bellunese dell'Aisla (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica). La gara in notturna, che ha visto, come la 3 ore a squadre, la partenza ai 1900 metri di “Ciamp de la Lobia”, è stata vinta dal portacolori del Cai Cim Trieste, Luca Lupieri, che con il tempo di 12’ e 24” ha avuto la meglio su Beppino Rizzo, staccato di 6”, e su Luca Causin, giunto all’arrivo con un ritardo di 10”.

Sempre sabato e sempre in notturna si è svolta anche l’ormai tradizionale “Ciaspolèda degli elfi”, dedicata ai più piccoli: in questo caso si sono registrati i successi di Davide Waillant (fino ai 7 anni), Mirco Moschen (8-9 anni) e di Beatrice Colleselli (10-11 anni).

Domenica è stato il giorno della gara più attesa, la CiaspXtreme: 6 chilometri di sviluppo e 800 metri di dislivello dall’Hotel “Baita Dovic” al rifugio Padon. Lo zoldano Ruggero Berolo non ha avuto avversari e ha dominato la corsa, completata nel tempo di 46’ 40” 8, oltre 5’ in meno del secondo classificato, Daniel De Battista del Dolomiti Ski Alp. Sul terzo gradino del podio Luca Vignazia, del team Birre Medie, con il tempo di 52’ 57”. In campo femminile affermazione di Emanuela Zaetta (1h05’ 7”) su Marta Dal Farra e Marina Gattel.

Dopo la tre giorni in Marmolada, il Ciaspatour aprirà il 2015 con la Ciaspdolomitica, in programma l’11 gennaio a Padola di Comelico Superiore.

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti