Annullata la tappa dello Skid Alp Tour in Val Comelico per scarsità di neve

Di GIANCARLO COSTA ,

Logo Pitturina Skirace
Logo Pitturina Skirace

Doveva essere una festa per i giovani scialpinisti della Val Comelico, ma questo strano inverno ci ha messo lo zampino, oltre a segnare negativamente l’economia di un territorio legato agli sport invernali, si deve registrare anche l’annullamento di vari eventi sportivi. E’ il caso della tappa comeliana dello Skid Alp Tour in programma originariamente il 16 gennaio.
«Dopo quattro edizioni - ha detto Michele Festini Purlan, presidente dello Spiquy Team - a causa della scarsità di neve, siamo costretti ad annullare la prova dello Skid Alp Tour prevista il 16 gennaio in Val Comelico. Lo Spiquy Team crede molto in questa iniziativa promossa dal negozio Tuttosport in collaborazione con Dynafit. Lo scorso anno avevamo organizzato la finalissima del circuito e per questa edizioni ci stavamo preparando a ospitare circa 80 ragazzi delle scuole della Val Comelico. Siamo molto amareggiati, ma davanti al volere di Madre Natura alziamo la mani».
«Lo Skid Alp Tour è una fucina di campioni - ha ribadito Michele Festini Purlan - con l’aiuto dei volontari e delle aziende si riesce ad avvicinare dei ragazzini alle pelli di foca. Questa attività viene portata avanti per gradi, i giovani appassionati ricevono delle informazioni durante le lezioni teoriche che in un secondo momento vengono trasferite sul campo. Un gioco, perché è questo che deve essere, che non dimentica le nozioni sulla sicurezza riguardo l’autosoccorso con Artva, pala e sonda e il rispetto per la montagna. La riprova della validità di questo circuito l’abbiamo vissuta con Pietro Festini Purlan, un ragazzo che ha mosso i suoi primi passi con le pelli di foca proprio grazie allo Skid Alp Tour e adesso difende i colori del Comitato Veneto nella categoria cadetti.»
“Se le condizioni di innevamento - ha concluso il presidente dello Spiquy Team - dovessero cambiare cercheremo la prima data utile per recuperare la tappa.”

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti