Eroica e Marcialonga, uno storico gemellaggio

Di MARCO CESTE ,

Eroica e Marcialonga
Eroica e Marcialonga

E' uno storico gemellaggio quello che si è celebrato pochi giorni fa, che ha unito due eventi di due sport apparentemente molto distanti fra di loro. Sono il ciclsimo su strada e lo sci di fondo e gli eventi in questione sono l'Eroica, gara toscana di cislismo e la Marcialonga, gara veneta di fondo.

L'Eroica da anni propone una rivisitazione emozionante del ciclismo di altri tempi, quando le biciclette erano molto pesanti e non esistevano quelle di scorta, si viaggiava senza casco e con il copertone di ricambio a tracolla.

Per il suo 40° compleanno, che si celebrerà nel 2013, anche la Marcialonga vuole raccontare la storia dello sci di fondo. Fra due anni, quindi, di dispueterà la Marcialonga Story, un'edizione alla quale partecipare con sci ed attrezzature d'epoca in perfetta sintonia dunque con l'Eroica di Gaiole in Chianti.

Durante la tradizionale conferenza stampa della vigilia, tenutasi pochi giorni fa e alla quale ha presenziato il Presidente della Fondazione L'Eroica, Claudio Marinangeli, il Presidente della Marcialonga Alfredo Weiss ha definito il gemellaggio con la famosa gara ciclistica toscana.

Alla Marcialonga è stato istituito, anche sulla falsariga di quello delle bici eroiche, il “Registro degli sci d’epoca” al quale sono state già iscritte molte decine di paia di “legni” di grande pregio e storia.

Un bel gemellaggio quindi, che unisce due sport molto diversi, ma vicini nella loro voglia di raccontarsi e di raccontare, di emozionare e di offrire ai loro appassionati due eventi del tutto speciali e...storici.



Può interessarti