Grivola

Milano Montagna Festival: la Grivola e la Becca di Luseney con Ettore Personnettaz

Di Giancarlo Costa

Ettore Personnettaz a Milano Montagna Festival (1)

E’ iniziato il Milano Montagna Festival e la giornata inaugurale sembrava uno spot della Valle d’Aosta. Personaggi, eventi e montagne portate nel centro di Milano, anzi al BASE, ex-area Ansaldo riconvertita ad area incontri. Con un viaggio che, dal casello dell’autostrada in poi era simile a una via in montagna a vista. Fortuna che la tecnologia ormai aiuta, il GPS in montagna e il navigatore in auto.

Giornata inaugurale con Franco Collè che ha raccontato il suo Tor des ...

Continua a leggere

Incidente mortale sulla Grivola in Valle d’Aosta

Di Giancarlo Costa

Grivola e Gran Nomenon

Incidente mortale in Valle d’Aosta durante una gita di scialpinismo. Uno scialpinista, Roberto Caminada, di Como, è morto a seguito di una caduta mentre scendeva con gli sci dalla Grivola (Quota 3969m), montagna della valle di Cogne.
L'incidente si è verificato a circa 3000 metri di quota. Lo sfortunato scialpinista era in compagnia della figlia, che ha dato l’allarme.
Sul posto è intervenuto il Soccorso alpino valdostano con l'elicottero per il recupero della salma, oltre alla Guardia di Finanza ...

Continua a leggere

Ettore Personnettaz e la Grivola a Skipass

Di Giancarlo Costa

La parete sud est della Grivola (foto Personnettaz)

Domani a Modena Fiere, nel contesto di Skipass, il Salone del Turismo e degli Sport Invernali, il rider valdostano Ettore Personnettaz e il suo amico Shanty, racconteranno l'esperienza vissuta nella salita e la discesa in snowboard di una delle montagne più belle della Valle d'Aosta e delle Alpi: la Grivola.

Questa la sua introduzione:

“Leggerezza come i versi con i quali il poeta Giosuè Carducci la descriveva: “l’ardua Grivola bella”.

Leggerezza come la sensazione provata ...

Continua a leggere

Grivola da Cogne

Di Giancarlo Costa

La parete sud est della Grivola (foto Personnettaz)

Di Ettore Personnettaz

Leggerezza come i versi con i quali il poeta Giosuè Carducci la descriveva: “l’ardua Grivola bella”.

Leggerezza come la sensazione provata là dalla cima che sfiora i 4.000 metri ma che ti proietta molto più in alto con i pensieri, le sensazioni, le emozioni.

Leggerezza dell’uomo così piccolo di fronte all’imponenza di una montagna che ti incute il giusto timore e rispetto.

Ho aspettato diversi anni per poter conquistare e “surfare” ...

Continua a leggere