Scialpinismo

Punta Parrot e Ludwigshohe – Gressoney La Trinitè – Itinerario sci e snowboard alpinismo

Di Giancarlo Costa

01 Apertura Itinerario Punta Parrot

INIZIO ESCURSIONE: Punta Indren (quota 3275m in funivia da Gressoney La Trinitè - Staffal)
ACCESSO: Per arrivare a Staffal (Gressoney La Trinitè), prendere l’autostrada Torino-Aosta e uscire a Pont Saint Martin, quindi seguire le indicazioni per Gressoney – Monte Rosa, fino al parcheggio in località Staffal, dove finisce la strada e iniziano le piste da sci. Da qui prendere la funivia fino Punta Indren.
DISLIVELLO: 1160 metri circa
DIFFICOLTA: 4.3 / E2 D- / S5
TEMPO: 3h circa
PERIODO CONSIGLIATO da aprile ...

Continua a leggere

Comunicato il calendario della Coppa del Mondo di scialpinismo 2019-2020

Di Giancarlo Costa

Italia Campione del Mondo a staffetta ai Mondiali di Villars (foto ISMF) (1)

La ISMF (International Ski Mountaineering Federation) ha comunicato il calendario delle gare valide per la Coppa del Mondo e il Campionato Europeo di scialpinismo per il 2019-2020.
Si inizia a gareggiare nel 2019, il 20 e 21 dicembre in Francia, ad Aussois, (individuale e sprint), quindi nel 2020, il 25 e 26 gennaio nel Principato di Andorra (Individuale e vertical), quindi si va in Germania, l’8 e il 9 febbraio a Berchtesgaden (sprint e individual), si vola in Cina ...

Continua a leggere

La composizione della Nazionale di scialpinismo per il 2019/20: Manfred Reichegger allenatore dei giovani

Di Giancarlo Costa

Italia Campione del Mondo a staffetta ai Mondiali di Villars (foto ISMF)

La FISI ha ufficializzato la composizione della squadra Nazionale di scialpinismo per la stagione 2019/2020. Confermato il direttore tecnico Stefano Bendetti, lo staff tecnico si arricchisce della presenza di Manfred Reichegger che, ritiratosi dalle competizioni, diventerà un allenatore delle squadre giovani. Di seguito l’elenco degli scialpinisti per la prossima stagione agonistica

TECNICI

Direttore tecnico Bendetti Stefano S.C. Brenta Team A.D.
Allenatore squadre giovani Canclini Davide S.S. Alta Valtellina A.D.
Allenatore squadre giovani ...

Continua a leggere

Nanga Parbat Ski Expedition: il racconto di Cala Cimenti

Di Giancarlo Costa

Cala Cimenti discesa del Nanga Parbat (foto Cimenti) (3)

Un’impresa che passerà alla storia, la salita del Nanga Parbat (quota 8125 metri) e la discesa con gli sci dello scialpinista piemontese Carlalberto “Cala” Cimenti con i compagni russi Anton Pugovkin e Vitaly Lazo.
Questo il suo racconto, tratto dalla sua pagina facebook Cala Cimenti Cmenexperience.

“Forse è meglio che togli gli sci e scendi coi ramponi”. Ecco le parole che mi son sentito dire in inglese con il tipico accento grezzo dei russi da Vitaly Lazo quando ...

Continua a leggere

Vetta del Nanga Parbat per Cala Cimenti

Di Giancarlo Costa

Nanga Parbat Ski Expedition Cala Cimenti (foto fb cmenexperience) (4)

Ha raggiunto la vetta del Nanga Parbat, a quota 8125 metri, l’alpinista e scialpinista italiano Carlalberto “Cala” Cimenti, con i suoi compagni russi Anton Pugovkin e Vitaly Lazo. Partiti nella notte, sono tutti e 3 arrivati in vetta. Ora inizia la fase più delicata e attesa della spedizione, cioè la discesa con gli sci, della quale daremo aggiornamento non appena arriveranno notizie.

Continua a leggere

Nanga Parbat Ski Expedition: campo 4 per Cala Cimenti

Di Giancarlo Costa

Nanga Parbat Ski Expedition Cala Cimenti (foto fb cmenexperience) (5)

Si trova al campo 4 a circa 7200 metri di quota la spedizione al Nanga Parbat di Carlalberto “Cala” Cimenti, che con i russi i russi Vitali Lazo e Anton Pugovkin, sta salendo la montagna himalayana per poi ridiscendere con gli sci lungo la difficile parete Diamir. Questa notte inizierà l’attacco decisivo verso la vetta a quota 8125 metri. Grazie anche alle previsioni del meteorologo Filippo Thiery, che sta supportando a distanza la spedizione di Cala Cimenti, sono previsti ...

Continua a leggere

Monte Taou Blanc dal Lago Serrù – Itinerario sci e snowboard alpinismo

Di Giancarlo Costa

Apertura Itinerario Taou Blanc dal Serru

INIZIO ESCURSIONE: Lago Serrù (quota 2275 metri)

ACCESSO: Per arrivare al Lago Serrù prendere l’autostrada Torino-Aosta, uscire ad Ivrea e proseguire per Castellamonte – Cuorgnè, oppure da Torino prendere la superstrada per Caselle, Rivarolo e Cuorgnè. Da Cuorgnè, prendere la strada per Ceresole, dopo Ceresole costeggiare il lago e salire sulla strada che porta al colle del Nivolet, passando per Chiapili di Sotto, Chiapili di Sopra, superare la sbarra di chiusura invernale e arrivare al parcheggio del lago Serrù ...

Continua a leggere

Adamello Ski Raid: l'evento 2019 sarà recuperato il 18 aprile 2020

Di Giancarlo Costa

Adamello Ski Raid (foto organizzazione)

La settima edizione dell’Adamello Ski Raid in via eccezionale si disputerà nel 2020. Il Comitato organizzatore, in accordo con il circuito La Grande Course, ha deciso di recuperare la gara annullata lo scorso aprile a seguito delle abbondanti nevicate in quota con un’edizione straordinaria programmata per sabato 18 aprile 2020.

«Si tratta – spiega il presidente dell’Adamello Ski Raid Alessandro Mottinelli – di un grande sforzo organizzativo ed economico indirizzato a tutti gli appassionati di grandi gare di ...

Continua a leggere

Sci e snowboard alpinismo a Tromso in Norvegia

Di Giancarlo Costa

Apertura sci e snowboard alpinismo a Tromso Norvegia

Una volta nella vita vale la pena andarci. Tornati da Tromso dopo una trasferta per una gara di snowboard-alpinismo, l’Arctic Splitboard Challenge con l’amico Cesare Pisoni DT della Nazionale di Snowboard, questa è la prima riflessione che si può fare dopo le escursioni sulle nevi norvegesi dell’estremo nord della Norvegia. Tromso è la capitale della regione Troms, più vicina al Polo Nord che alla capitale Oslo, dalla quale dista quasi 2 ore di volo. Città multietnica, perché ...

Continua a leggere

Becca di Nona parete nord: sci ripido con vista su Aosta

Di Giancarlo Costa

La Becca di Nona con Alessandro Letey e Yari Pellissier impegnati nella discesa della parete nord (foto fb Letey)

La Becca di Nona è la montagna degli “aostani”, gli abitanti di Aosta. La piccola regione delle grandi montagne, la Valle d’Aosta, ha molte montagne simbolo, conosciute in tutto il mondo, dal Monte Bianco, al Cervino, al Monte Rosa, ma il capoluogo Aosta ha una vista privilegiata sulla Becca di Nona (quota 3142m). Questa montagna si vede dal centro di Aosta, da piazza Chanoux, quando si va a far shopping nel centro storico, o quando si parte per la ...

Continua a leggere