Sci di Fondo

Annullato il Campionato Valdostano di Scialpinismo - Trofeo Lago Miserin a Champorcher

Di Giancarlo Costa

A Champorcher gara annullata

Purtroppo le condizioni metereologiche di questa mattina hanno costretto gli organizzatori del Campionato Valdostano di Scialpinismo Tecnica Classica - Trofeo Lago Miserin a Champorcher ad annullare la gara. La partenza prevista per le 8,30 era stata posticipata alle 9, poi alle 9,30 e poi alle 10 l'annuncio dell'annullamento della gara a causa della bufera che imperversava in quota sul tracciato che era già stato ridotto proprio a causa del maltempo. Peccato non essere riusciti ad allestire un ulteriore tracciato d'emergenza, ...

Continua a leggere

La 50 km di fondo incorona il norvegese Northug. Per Di Centa 11° posto

Di Giancarlo Costa

L'onore di chiudere i giochi con la premiazione durante la cerimonia di chiusura spetta al fuoriclasse norvegese Petter Northug, che vince in volata la 50 km a tecnica classica. Northug ha superato negli ultimi 100 metri il tedesco Axel Teichmann partito all'ultimo chilometro sullo strappo di salita. Ma la rimonta del norvegese è stata inesorabile, forte di una potenza di spinta delle braccia che non ha rivali. Una gara che con la partenza "mass start", cioè in linea, assomiglia ormai ...

Continua a leggere

Sci di Fondo femminile: emozionante sprint tra Kowalczyk 1° e Bjoergen 2° nella 30 km.

Di Giancarlo Costa

Grande duello tra le protagoniste del fondo di queste Olimpiadi. La polacca Justina Kowalczyk stringe i denti e riesce a raccogliere l'oro che le mancava in questa rassegna. La formidabile norvegese Marit Bjoergen attaccava all'inizio dell'ultimo giro di 5 km e rimaneva davanti fino all'ultimo km, qui la polacca stringeva i denti e si metteva davanti all'ingresso nello stadio del fondo, ultimo rettilineo appaiate e negli ultimi 100 metri la Kowalczyk agguantava l'oro olimpic0, con Marit Bjoergen argento e la ...

Continua a leggere

Al via la Fila Greeland Expedition

Di Giancarlo Costa

Cartina

Il progetto è ambizioso, attraversare la Groenlandia durante l'inverno, cioè prima del 21 marzo, e sarebbe la prima volta. Il team è formidabile: Paolo Rabbia, cuneese 47enne, primo della provincia granda ad aver salito un 8000, il Cho Oyu, e soprattutto ha compiuto la traversata delle Alpi lo scorso inverno, ripetendo l'impresa di Walter Bonatti. Pietro Giglio, guida alpina valdostana e giornalista che cura la trasmissione "Qui Montagne". Carlo Zottele, alpinista trentino che tra le tante salite collezionate ha quella ...

Continua a leggere

Italia quarta nella staffetta 4x5km femminile di fondo, oro alla Norvegia

Di Giancarlo Costa

Arianna_Follis_prima_frazione_staffetta.jpeg 8foto www.fisi.it)

La grande prova delle italiane non è bastata per una medaglia nel fondo, ma non si è trattata di una di legno. Il quartetto formato da Arianna Follis, Marianna Longa, Silvia Rupil e Sabina Valbusa ha condotto una gara coraggiosa, con Arianna Follis all'attacco fin da subito, concludendo a 11"5 dalla svedese Olsson e lanciando Marianna Longa per la seconda frazione in tecnica classicaLa Longa ha chiuso al secondo posto è ha lanciato la giovane Silvia Rupil per la terza ...

Continua a leggere

Staffetta maschile di fondo 4x10 km alla Svezia, Italia nona

Di Giancarlo Costa

La Svezia campione Olimpica a staffetta (www.fiscrosscountry.com)

Gli eroi forse sono stanchi. L'Italia dopo cinque edizioni olimpiche sempre sul podio, finisce al  nono posto. Speranze di medaglia per Valerio Checchi, Giorgio Di Centa, Pietro Piller Cottrer e Cristian Zorzi, con i primi 2 a tecnica classica ed i secondi 2 a skating. Ci si è messa anche una caduta per Valerio Checchi, che ha cambiato con Di Centa con un ritardo di 26". Ancora peggio il campione olimpico di Torino 2006, complice un paio di sci un ...

Continua a leggere

Granfondo Val Casies: Federico Pellegrino s'impone nella Sprint, Rousselet e Chauvet nella Coppa Europa

Di Giancarlo Costa

Partenza.jpg

A Monguelfo (BZ) brillano le giovani leve del fondo azzurro. Federico Pellegrino e Gaia Vuerich - meno di quarant´anni in due - chiudono la 7.a City Sprint con uno strepitoso successo per il valdostano, e un secondo posto che vale oro per la trentina, costretta ad inchinarsi solamente alla svizzera Laurien Van der Graaf.

Una fine pioggerellina - ben presto tramutatasi in neve - ha accolto il nutrito pubblico a bordo tracciato e le tre categorie di atleti in gara, ...

Continua a leggere

Sci di fondo Team Sprint: vittorie per Germania (femminile) e Norvegia (maschile). L’Italia femminile è quarta con Genuin-Follis

Di Giancarlo Costa

Nella prova Team Sprint skating di sci di fondo, vittoria della Germania di  Claudia Nystad e Evi Sachenbacher-Stehle che hanno saputo resistere al forcing della Svezia di Charlotte Kalla and Anna Haag, che fin dalla partenza hanno cercato di fare selezione. Terze le russe Irina Khazova e Natlia Korosteleva. L’Italia finisce quarta con Arianna Follis che non riesce a raggiungere il bronzo, dopo che nell’ultimo dei tre giri di 1700 metri che ognuna delle concorrenti doveva compiere, aveva ricevuto il ...

Continua a leggere

Lo svedese Marcus Hellner vince la Pursuit 15+15 di fondo. Giorgio Di Centa 12º

Di Giancarlo Costa

Giorgio Di Centa

Grande gara degli svedesi in questa 30 km di sci di fondo Pursuit, cioè 15 km classic seguiti da 15 km skating. La gara ha vissuto il suo momento decisivo nel passaggio dall'alternato al pattinato, quando Olsson ha allungato decisamente fino ad accumulare fino a 24" di vantaggio. Dietro il gruppo stentava ad aumentare il ritmo, così il battistrada è arrivato in solitario fino a 2 chilometri dal sogno. E' stato in quel momento che si è scatenata la bagarre, ...

Continua a leggere

La norvegese Marit Bjorgen conquista l'oro nella 15 km Pursuit. Marianna Longa 7º

Di Giancarlo Costa

Grande prova della norvegese Marit Bjorgen, che dopo il bronzo nella 10 km, l'oro nella Sprint a Tecnica Classica, aggiunge un'altra perla alla sua avventura canadese. 15 km Pursuit, significa 7,5 km a Tecnica Classica, poi cambio sci e 7,5 km skating. Inizialmente tattica d'attesa, quasi a controllare le avversarie, poi in vista del cambio il primo allungo, quindi inizio della seconda frazione con la connazionale Kristin Steira, fino all'allungo decisivo, ai 3750 metri dell'ultimo dei 4 giri in programma. ...

Continua a leggere