Zoldo “Be a Fan": sulle piste di Zoldo Alto sfide fra campioni e testimonianze olimpiche, ospiti Gabriella Paruzzi, Karen Putzer e Oscar De Pellegrin

Di GIANCARLO COSTA ,

Zoldo-be-a-fun-locandina
Zoldo-be-a-fun-locandina

La tre giorni sulle Dolomiti bellunesi, dal 24 al 26 gennaio a Zoldo Alto (BL), aprirà questa mattina e sarà davvero all'insegna del grande sport fra sfide fra campioni, racconti di vita vissuta e testimonianze di sport come integrazione.

Grazie alla presenza di tre campioni olimpici tutti i ragazzi presenti a Zoldo potranno vivere in prima persona la sfida in slalom gigante fra l'oro olimpico del fondo a Salt Lake 2002 Gabriella Paruzzi e il bronzo in Super G sempre a Salt Lake 2002 Karen Putzer.

Nella mattinata di venerdì infatti le due campionesse hanno accettato la sfida e vedremo chi uscirà vincente dal loro testa a testa. Per ovvie ragioni Karen Purzer partirà con una piccola penalità in modo che la Paruzzi non sia troppo svantaggiata a scendere con gli sci da discesa.

«Ci sarà da ridere - commenta Gabriella - perchè io non sono certo un fenomeno con l'attrezzatura da alpino. E pensa che la mia prima gara di sci è stato uno slalom gigante! Solo dopo mi sono dedicata allo sci nordico. Solo ora che ho smesso di gareggiare sono tornata a sciare in discesa e non in salita! E' chiaro che il paragone con la Putzer sarà quasi ridicolo! Noi usavamo gli sci da fondo sulle piste da discesa per allenare la destrezza!»

Karen Putzer racconta invece il contrario, «Per noi era allenante fare slalom con gli sci da fondo! Meno male che Gabriella ha deciso di venire con gli sci da discesa. Per me sarà più facile. Come penalità potrei fare le porte blu punte avanti e le porte rosse sciando all'indietro! Sarebbe divertente anche per i ragazzi vedermi così e visto che siamo lì per far trascorrere loro una bella giornata potremmo proprio lanciare questa sfida!»

Gabriella Paruzzi ha già partecipato a questa manifestazione mentre per Karen Putzer sarà la prima volta. Con loro anche Oscar De Pellegrin che sarà presente nel pomeriggio durante lo spettacolo teatrale organizzato per i ragazzi. «E' sempre importante portare la mia testimonianza – ha detto De Pellegrin – con il racconto della mia vita e dei miei successi olimpici. Lo sport serve a tutti: abili e disabili. E' motore di inclusione e valorizzazione della persona, permette al singolo di scoprire le sue abilità e di porsi degli obiettivi nuovi e diversi».

L’appuntamento con l’intrattenimento per tutti sarà a partire dalle ore 15,30 di venerdì presso la Sala Polifunzionale del Municipio di Fusine (Zoldo Alto) con degustazione gratuita del famoso gelato Zoldano e lo Spettacolo teatrale della Compagnia Teatrale “Den Bon doi” .

In allegato il programma completo della manifestazione.

Fonte Areaphoto

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti