Nel Vertical di Les Diablerets (SVI) continua il monologo di Kilian e Laetitia Roux. A Damiano Lenzi la Coppa del Mondo di specialità.

Di GIANCARLO COSTA ,

Kilian davanti il gruppo insegue nella Cdm Vertical di Les Diablerets (foto Selvatico)
Kilian davanti il gruppo insegue nella Cdm Vertical di Les Diablerets (foto Selvatico)

Nella gara Vertical a Les Diablerets valida per la Coppa del Mondo di Scialpinismo, Kilian Jornet Burgada e Laetitia Roux salgono ancora una volta sul gradino più alto del podio. Grande Italia nella gara Junior con Federico Nicolini e Alba De Silvestro che hanno vinto la relativa Coppa del Mondo generale. Per Damiano Lenzi e la “cannibale” francese Laetitia Roux c'è la Coppa del Mondo di Vertical. Nella categoria Espoirs gara e Coppa del Mondo generale per il tedesco Anton Palzer e la francese Axelle Mollaret.

Sulla neve di Les Diablerets in Svizzera, il Vertical misurava 561 metri di dislivello, solo per le Junior femminili il dislivello era di 489 metri, una differenza minima ma dettata dal regolamento.

Dominio di Kilian nella gara maschile, che ha tagliato il traguardo in 22'51", dietro di lui Lorenzo Holzknecht e Manfred Reichegger sono saliti sul podio nell'ordine separati da un solo secondo, quarta piazza per lo svizzero Martin Anthamatten, mentre Damiano Lenzi finisce quinto .

Nella gara femminile Laetitia Roux ha continuato ad aumentare il suo vantaggio per tutta la durata della gara e ha fermato il cronometro a 25'54", seguita dalle svizzere Mathys e Kreuzer, finite nell'ordine sul podio a uno e due minuti di distanza dalla francese.

Questa gara eral'ultima che assegnava punti per la Coppa del Mondo di Vertical. Trionfo di Damiano Lenzi, davanti a Matheo Jacquemoud e Kilian Jornet. Nella classifica femminile Laetitia Roux ha vinto su Maude Mathys e Sophie Dusautoir Bertrand.

Nella gara Junior vittoria per lo spagnlo Oriol Cardona Coll con il tempo di 23'44", 2° Federico Nicolini a 23 secondi, Rémi Bonnet terzo, Pietro Canclini è quarto in 24'55". Nella gara delle ragazze Alba De Silvestro vince fermando il cronometro su 24'37", dietro di lei Giulia Compagnoni in 25'12", terza Sophie Mollard.

Nella categoria Espoir il tedesco Anton Palzer e la francese Axelle Mollaret, oltre a vincere l'ultima prova di Vertical, conquistano la Coppa del Mondo generale. Per il valdostano Nadir Maguet c'è un ottimo secondo posto, seguito da Léo Viret, mentre tra le donne il podio vede Axel Mollaret prima, la svizzera Jennifer Fiechter seconda e la spagnola Marta Garcia Farres terza.

Chiusa la tappa svizzera, il prossimo appuntamento con la Coppa del Mondo Trofeo Scarpa, sarà in Norvegia il 12 e 13 aprile a Tromso con il Blatind Artic Race.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti