Il Vertical del Courbas di Prali (TO) a Filippo Barazzuol e Raffaella Miravalle

Di GIANCARLO COSTA ,

Filippo Barazzuol (foto Mondiali Verbier)
Filippo Barazzuol (foto Mondiali Verbier)

Penultima tappa del circuito piemontese di scialpinismo Piemonte Skialp, la notturna di Prali “Vertical del Courbas”, proponeva venerdì sera 13 marzo, 1000 metri di dislivello di sola salita distribuiti in 4 chilometri.

Gara di livello, con i primi 5 al di sotto dei 44 minuti, tempo record delle precedenti edizioni.

Vittoria di Filippo Barazzuol, della squadra di casa Team Nuovi Traguardi ma soprattutto in questa stagione portacolori della Nazionale Italiana di scialpinismo, che in 42'00” supera la concorrenza nell'ordine di Fabio Cavallo 2° in 42'05”, Matteo Stacchetti 3° in 42'55”, Mattia Luboz 4° in 43'46”, Paolo Bert 5° in 43'54”, Nadir Giovannetto 6° in 44'56”, Massimo Gaggino 7° in 45'26”, Maurizio Enrici 8° in 45'51”, Giorgio Villosio 9° in 46'14” ed Elvin Cavagnet 10° in 47'46”.

Nella gara femminile ha la meglio Raffaella Miravalle dello Sci Club Levanna in 55'20”, seconda Sonia Balbis in 56'54” e terza Francesca Travi in 58'54”.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti