A Vermiglio il 10 gennaio i Campionati Italiani Giovanili di Skialp

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza campionati italiani giovani di scialpinismo (foto pegasomedia)
Partenza campionati italiani giovani di scialpinismo (foto pegasomedia)

Vermiglio si conferma località di riferimento per la pratica e le grandi competizioni dello scialpinismo, uno sport invernale che sta conoscendo una crescente popolarità. Nel weekend del 9 e 10 gennaio, proprio in Val di Sole, si svolgeranno i Campionati Italiani Giovanili di Skialp, che già nel recente passato avevano fatto tappa nella località trentina. Il colpo d’occhio e le condizioni dei campi gara sono ottimali, complici le abbondanti nevicate degli ultimi giorni.

Pronti a giocarsi gli otto titoli in palio ci saranno i migliori atleti del panorama nazionale, in rappresentanza delle categorie under 16, under 18, under 20 e under 23, sia maschili sia femminili, con abbinata una gara promozionale riservata ai baby skialper delle categorie under 12 e under 14. L’organizzazione sarà curata, come sempre, dal collaudato staff del Brenta Team, la società di riferimento per lo sci alpinismo a livello italiano.
Il fine settimana tricolore si aprirà sabato 9 gennaio alle 17 (fino alle 20) con gli accrediti e la distribuzione dei pettorali al polo culturale comunale di Vermiglio, mentre la riunione di giuria e dei capi squadra si terrà alle 18. Le gare sono tutte in calendario per domenica 10 gennaio: cuore pulsante dell’evento sarà il centro del fondo di Vermiglio, sede di partenza e arrivo di tutte le competizioni in programma.
Prima delle prove tricolori, con partenza alle 9, si svolgerà la gara promozionale under 12 e under 14, che anticiperà di 30 minuti lo start delle gare under 16 e under 18 maschili e under 20 femminili (ore 9.30), con under 16 e under 18 donne chiamate a scattare dai blocchi alle 9.35. Alle 9.45, quindi, sarà la volta di under 20 maschi e under 23 donne, mentre la chiusura spetterà agli under 23 maschi, che prenderanno il via alle 9.55.

Come da regolamento, saranno allestiti percorsi di differente lunghezza e difficoltà a seconda delle categorie. Le cadette si confronteranno su un tracciato con uno sviluppo di 3.700 metri, caratterizzato da due salite, per un dislivello positivo totale di 462 metri. Cadetti maschi e junior donne, invece, copriranno 7,620 chilometri e 855 metri di dislivello positivo, suddivisi in tre salite. Tre saranno anche le ascese per junior maschi e under 23 donne, che si sfideranno su un tracciato di 8,260 chilometri e 1.019 metri di dislivello. Più lungo il percorso per gli under 23 maschi, chiamati a coprire 12,5 chilometri e 1.433 metri di dislivello positivo, distribuiti su quattro salite.

Fonte Pegasomedia

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti